Abbruzzese: Regione Lazio acceleri su provvedimenti relativi ad emergenza siccità

Il Lazio è una delle regione che presenta maggiore criticità per quanto concerne l’emergenza siccità e i relativi riflessi negativi per le aziende agricole. I danni alle colture ipotizzati a fine luglio da Coldiretti sono di circa 100 milioni di euro. Credo che il governo regionale oltre ad attivare una serie azioni volte al monitoraggio della situazione debba accellerare sui provvedimenti che ha garantito di attuare. Ovvero un incontro con Consorzi di bonifica, tra l’altro proposto anche dal sottoscritto il mese a giugno, per fare il punto sulle riserve idriche e valutare i margini di intervento per alleviare la grande sete delle aziende agricole laziali”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale del Lazio di Forza Italia e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“La situazione è molto critica perchè alla perdita dei raccolti, le realtà imprenditoriali devono sommare le spese per gasolio e corrente per fornire ai loro terreni un minimo di irrigazione. Inoltre, il dimezzamento del raccolti destinati all’alimentazione del bestiame, in alcuni casi anche andati bruciati, ha letteralmente lasciato gli agricoltori senza scorte invernali. Dunque nei prossimi mesi sulle imprese peseranno anche i costi relativi all’acquisto dei foraggi.  ll governo regionale non può permettere che un segmento così importante del nostro comparto economico come l’agricoltura/agro-alimentare che vale il 17 % del prodotto interno lordo, possa rischiare di essere severamente compromesso. L’agricoltura ha rappresentato in questi anni di crisi economica una fonte indispensabile di posti di lavoro per giovani professionisti. Un patrimonio che deve essere assolutamente tutelato. Si deve intervenire, attraverso misure straordinarie, per far si che questo comparto non paghi oltremodo gli effetti di una siccità che rischia di compromettere quanto fatto sin ora d per il sostegno e la valorizzazione delle tantissime realtà imprenditoriali, piccole e medie che quotidianamente generano ricchezza sul territorio”. Ha concluso Abbruzzese.