Aquinum è monumento naturale, disco verde dalla Regione Lazio

Nella seduta di Commissione Consiliare Ambiente della Regione Lazio, riunitasi questa mattina è presieduta dal Consigliere Panunzi, è stato approvato lo schema di decreto che istituisce il Monumento Naturale Aquinum nel Comune di Castrocielo.

Il Monumento Naturale “Aquinum” è costituito da un doppio poligono rappresentante un’area complessa e polivalente sotto l’aspetto ambientale, storico e  naturalistico: l’uno, che comprende la “Sorgente Capo d’Acqua” (già censita nel catasto dei geositi del Lazio al n. 377), l’altro, caratterizzato da un antico lago prosciugato e dal sito in cui sono state rinvenute le notevoli testimonianze archeologiche dell’antica città romana appunto di “Aquinum”.

“Il risultato odierno – ha spiegato l’Assessore Regionale all’Ambiente Mauro Buschini – è il frutto del lavoro di filiera tra l’amministrazione comunale del sindaco Materiale, da sempre impegnata per la valorizzazione dell’area dell’Antica Città Aquinum che comprende uno straordinario sito archeologico, e la Regione Lazio che ha da subito valutato positivamente l’opportunità di intervenire e favorire un ulteriore sviluppo grazie all’istituzione del Monumento Naturale che rappresenta un sito di notevole valore e pregio a livello ambientale, naturalistico, paesaggistico e storico-archeologico.  Oltre all’aspetto prettamente ambientale, infatti, sono diversi i benefici possibili da intercettare derivanti dalla promozione e dalla tutela di aree prestigiose come Aquinum: saranno ampliati gli interventi di conservazione e aumenterà la fruibilità di questi luoghi per attrarre un turismo ancora maggiore con ovvi benefici per tutto il comprensorio”.