Arpino, nuovo vertice Acea in Comune

La crisi idrica di queste settimane, che vede Arpino tra i Comuni in maggiore difficoltà nella Provincia di Frosinone, ha reso necessario un nuovo vertice in municipio con il gestore del servizio idrico Acea Ato5. Il Sindaco Renato Rea, considerato il perdurare della forte criticità idrica, ha voluto incontrare un dirigente ed un tecnico del gestore Acea Ato5 per fare il punto della situazione alla luce delle riparazioni effettuate e delle lamentele ricevute in alcune zone della città, più disagiate di altre.

Il punto della situazione

Per la Città di Arpino la normale portata d’acqua, proveniente dalla fonte di Canneto, è sempre stata di 40 litri al secondo; per la siccità persistente, Acea è stata costretta a ridurre il flusso a 17 litri al secondo, meno della metà. In base a questi numeri si è stabilito di adottare le seguenti misure: alimentare costantemente il serbatoio di Civitavecchia con autobotti giornaliere per integrare la minore portata; turnazioni di fornitura sul territorio in modo da garantire un’equa distribuzione a tutti i cittadini; servizi con autobotti alle abitazioni private, sempre previa segnalazione al numero verde 800 191 332. Acea ha poi ricordato di evitare sprechi e di utilizzare l’acqua solo per usi essenziali.

”Acea Ato5 ha garantito – sottolinea il Sindaco di Arpino Renato Rea – la costante attenzione sull’intero territorio comunale. A conferma di quanto detto le ulteriori riparazioni alla condotta idrica continueranno con un piano concordato. Ridurre le perdite è prioritario in momenti come questi. A memoria d’uomo una situazione del genere Arpino non l’ha mai vissuta, stiamo lavorando all’unisono per cercare di arginare il più possibile il grave disagio che stiamo vivendo in questi giorni”.