Arpino, presentato un progetto per la videosorveglianza di scuole e centro storico

Un panorama della Città di Arpino, foto di Paride De Gasperis.

Nuovi occhi elettronici a fare da guardia alla Città di Cicerone. La decisione arriva dalla giunta Rea che nel corso dell’ultima seduta ha deliberato l’approvazione e la richiesta di finanziamento per l’intervento di realizzazione di un impianto di videosorveglianza nel centro urbano e nelle scuole di Arpino.

Il costo complessivo dell’intervento è pari a 30.672,00 euro, di questa cifra 25.000,00 euro saranno stanziati dalla Regione Lazio mentre la restante quota di 5.627,00 euro sarà a carico del Comune di Arpino. L’impianto di videosorveglianza, necessario per garantire la sicurezza urbana e stradale nonché gli accertamenti di polizia giudiziaria connessi alla commissione di reati, verrà gestito dalla Polizia Municipale.

Renato Rea, sindaco di Arpino.

”L’amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco avv. Renato Rea – ha ritenuto opportuno aderire a questo bando perchè Arpino, città storica per eccellenza, ha un patrimonio che deve essere tutelato così come  deve esserlo il decoro urbano, a volte danneggiato da azioni vandaliche. Abbiamo ritenuto di dover recepire le esigenze della nostra cittadinanza a cui deve essere garantita una maggiore sicurezza, il vecchio impianto di videosorveglianza infatti non ha mai fornito adeguate coperture per quello che doveva essere il suo scopo primario, la sicurezza. Ora abbiamo la concreta opportunità di monitorare sia il centro cittadino che le scuole facendolo con una minima spesa visto che il progetto per quasi l’80% è finanziato dalla Regione Lazio e siamo fiduciosi per la realizzazione di questo intervento”.