Arpino – Spaventoso incendio tra le abitazioni di Collecarino e Vallefredda

Arpino – 18 ettari bruciati, 50 abitazioni lambite dalle fiamme, centinaia di residenti che hanno abbandonato le proprie case.

Sono intervenuti più di 30 volontari, vigili del fuoco di Ferentino, i carabinieri della Stazione di Arpino-Santopadre, la protezione civile, Polizia locale di Arpino e Isola del Liri, un elicottero, sindaco e amministratori. Nessun ferito.

Il Sindaco di Arpino Renato Rea

Sono le ore 19 e posso dire che il peggio è passato – dichiara il primo cittadino di Arpino Renato Rea – grazie ai numerosi volontari intevenuti, agli uomini della Protezione Civile di Arpino e dei paesi limitrofi, ai Carabinieri della locale stazione, agli agenti della Polizia Locale di Arpino e Isola del liri e del Corpo Forestale ma soprattutto ai Vigili del Fuoco intervenuti dalla caserma di Ferentino. Abbiamo inizialmente contenuto le fiamme, poi con l’ausilio dell’elicottero abbiamo evitato che le stesse raggiungessero alcune abitazioni dove il rogo si era avvicinato pericolosamente. L’origine dell’incendio molto probabilmente è di natura dolosa; nonostante le decine di ettari andati a fuoco, siamo riusciti a limitare i danni anche perché, nelle settimane scorse, era stata emanata un’ordinanza di prevenzione incendi, indirizzata a tutti i proprietari di terreni e giardini, con la quale si intimava loro di provvedere alla pulizia dei terreni e al taglio di arbusti su proprietà privata al fine di
scongiurare l’innesco di possibili roghi. La situazione sta tornando alla normalità, lo straordinario dispiegamento di mezzi e uomini e la prontezza del loro intervento ha fatto si che i danni siano contenuti e non ci sia nessun ferito”.