Asl – Posizioni organizzative e gestione del personale, le posizioni della Fp Cgil

Posizioni organizzative e criticità nella Asl di Frosinone si è tenuta oggi la delegazione trattante. La Fp Cgil di Frosinone e Latina ha voluto informare tutti i lavoratori del comparto di quanto discusso.
“Il primo argomento trattato ha riguardato la proposta di istituzione di posizioni organizzative, presentata dall’azienda, che prevede 18 incarichi per il personale delle professioni sanitarie e 12 per il personale amministrativo, per cui risulta fortemente sbilanciata verso l’area amministrativa, senza che il Direttore Amministrativo abbia saputo argomentare i criteri utilizzati.
Per quanto riguarda le posizioni organizzative del personale sanitario, l’Azienda ha informato le organizzazioni sindacali di aver tenuto conto di quanto previsto dall’Atto Aziendale e dei diversi profili professionali sanitari.
La Fp Cgil ha dichiarato l’importanza di procedere finalmente a dare applicazione all’istituto contrattuale delle posizioni organizzative nell’Asl di Frosinone, ma ha evidenziato che ciò non è possibile senza che da parte aziendale si proceda alla corretta costituzione dei fondi (Risorse economiche).
Pregiudiziale, peraltro, per questa organizzazione sindacale è che la Asl proceda immediatamente a liquidare al personale del comparto, le somme non erogate sin dal 2002, perché il personale ha pari dignità, a prescindere dal profilo rivestito.
La Fp Cgil ha anche sottolineato la necessità di presentare al tavolo sindacale un “Regolamento per l’affidamento e e la revoca degli incarichi di posizione organizzativa del comparto”, al fine di garantire l’imparzialità e la trasparenza dell’azione amministrativa e scongiurare incarichi “ su misura”.
Pertanto, la proposta aziendale rappresenta per la FP CGIL una prima bozza di lavoro, che, però, così com’è non può essere condivisa, per cui ci siamo riservati di produrre una controproposta all’Azienda, nel momento in cui questa avrà fornito i fondi aggiornati, la quantificazione delle risorse da impegnare per l’istituto in discussione (che non è scollegato da altre voci contrattuali che bisogna trattare contestualmente) e i relativi regolamenti di istituzione.
La Asl di Frosinone ha preannunciato che fornirà informativa sindacale della proposta di “Regolamento per l’affidamento e revoca degli incarichi di funzione di coordinamento”, per il quale si è tenuto conto del numero di personale coordinato; della complessità assistenziale della Struttura e della complessità tecnologica.
L’Azienda ha anticipato l’intenzione di discutere con le organizzazioni sindacali di un fabbisogno stimato di 55 posizioni di coordinamento per diversi profili professionali da assegnare con avviso di selezione interna che si andrebbero , così, a sommare ai 47 coordinatori attualmente già di ruolo.
Nello stesso incontro la Asl di Frosinone si è impegnata a discutere con i sindacati una proposta di “Regolamento per la mobilità del personale del comparto” che verrà fornita a breve, al fine di aggiornare quello vigente.
Le organizzazioni sindacali, unitariamente, hanno chiesto di fissare un calendario di incontri al fine di discutere delle tante problematiche irrisolte del personale del comparto, prioritariamente del piano Aziendale della Pronta Disponibilità”, nonché del piano aziendale dello straordinario, che vi è necessità di predisporre ad inizio anno”.