A 110 anni dalla nascita di Tommaso Landolfi, l’omaggio del paese natale

Il 9 agosto del 1908 nasceva a Pico uno dei maestri della letteratura italiana del ‘900, Tommaso Landolfi. A 110 anni dalla nascita il commento di Luigi Falcone referente del Parco Letterario “Tommaso Landolfi e il Paese del P.” presso la società Dante Alighieri. “Ricorrono oggi 110 anni dalla nascita di Tommaso Landolfi. Uno dei più grandi scrittori del ‘900, molto apprezzato dalla critica, conosciuto come il “Kafka Italiano” e spesso contestualizzato nel Surrealismo, anche se da una attenta analisi delle sue opere si evince un pensiero artistico unico e affascinante.

Vincitore di molti premi, tra cui quello Strega con “A caso”, si è trattato di uno scrittore che amava molto fuggire dai riflettori, anche nel quotidiano dove, pur essendo attirato da quanto avveniva nella vita del paese nativo, Pico in provincia di Frosinone, ed avendo immortalato questi scorci nei personaggi e nelle storie delle sue opere, ha sempre preferito una vita riservata, quasi divertendosi a fuggire da chi volesse sapere maggiormente sul conto di un personaggio ormai famoso.

Per onorare la grandezza del proprio concittadino è stato inaugurato a Pico da diversi anni un Parco Letterario® a lui dedicato e censito dalla rete de I Parchi Letterari® afferente alla Società Dante Alighieri. Si tratta di un itinerario tra i vicoli della parte di paese censita dal prestigioso club de “I Borghi più Belli d’Italia” e di un sentiero montano nei luoghi cari allo scrittore durante le battute di caccia dei cugini, finalizzati a poter far respirare al visitatore gli odori, i rumori e la tranquillità di scorci che hanno ispirato il Landolfi per immortalare nelle pagine delle sue opere quanto un affezionato lettore può apprezzare”.