Cento anni dalla Grande Guerra, sentita cerimonia a Veroli

La ricorrenza del 4 novembre ha assunto quest’anno un significato ancora più solenne ad un secolo dalla fine della Grande Guerra che tanto è costata in termini di vittime. Per celebrare questo importante centenario, l’amministrazione comunale nella mattinata di oggi, ha presieduto ad una breve ed intensa cerimonia presso il Monumento ai Caduti di Veroli. In considerazione del rilievo storico della ricorrenza, come ha sottolineato il Sindaco Simone Cretaro durante il suo accorato discorso, è stata deposta una corona d’alloro al Monumento ai Caduti, in memoria non solo del sangue versato, ma anche di quel Bollettino “della Vittoria”, il documento ufficiale scritto dopo l’armistizio di Villa Giusti, con cui il generale Armando Diaz, comandante supremo del Regio Esercito, annunciò, il 4 novembre 1918, la resa dell’Impero
austro-ungarico e la fine della prima guerra mondiale . “Ricordare è un dovere, così come è un dovere conservare la memoria storica e riflettere sulle vicende del primo grande conflitto mondiale
– ribadisce Cristina Verro, vicesindaco di Veroli – è fondamentale che soprattutto  i giovani comprendano esattamente il valore del
sacrificio di chi ha combattuto per la libertà e per la giustizia,
anelando, nel cuore, ad un mondo di pace”.
Monia Lauroni