Il neo sacerdote don Marcello celebra la prima messa a San Pietro Infine

La comunità sanpietrese ha partecipato commossa, nella chiesa di San Nicola, alla prima messa solenne celebrata da don Marcello Di Camillo, alla presenza del Parroco Mons. Lucio Marandola, dei sacerdoti delle parrocchie limitrofe, dei diaconi e seminaristi.

Alle 17,15 si è snodata la processione dalla chiesa parrocchiale fino all’abitazione di don Marcello, in via Libertà, dove il parroco don Lucio lo ha abbracciato e benedetto, insieme a lui i familiari.

Subito dopo, il corteo preceduto dagli stendardi dell’Azione Cattolica e del Sacro Cuore di Gesù, si è recato in chiesa, passando per la piazza centrale del paese.

L’ingresso in chiesa è avvenuto benedicendo i fedeli presenti, poi si è recato davanti a Gesù Sacramentato e successivamente davanti alla Protettrice Maria SS. ma dell’Acqua, dove ha deposto nelle mani, un bouquet di rose bianche in segno di devozione.

La funzione liturgica tutta cantata da don Marcello, ha assunto una intensità e una commozione generale, soprattutto nel momento della consacrazione del pane e del vino sull’altare.

Toccante è stata l’omelia di don Lucio, visibilmente commosso, quando ha ripercorso la storia di ‘Marcellino’ da bambino, partendo dalla recita del primo S. Rosario in chiesa.

Quel Marcellino visto crescere nella comunità, accompagnato nel suo cammino fino al raggiungimento del traguardo presbiterale.

Nella seconda parte della celebrazione, si sono susseguiti pensieri augurali e di ringraziamento da parte delle autorità religiose e civili.

Infine, c’è stata la benedizione ai presenti, il bacio delle mani consacrate di don Marcello da parte dei fedeli. Il ricordo affettuoso di don Antonio Colella da parte del parroco, ha riempito la chiesa con un forte e sentito applauso. “Don Antonio ci è stato tolto con la sua prematura dipartita e don Marcello ci è stato donato”, con queste parole il parroco don Lucio ha concluso il suo pensiero.

La messa è stata animata dalla schola cantorum Maria SS. Dell’Acqua.

Don Marcello dalla prossima settimana sarà impegnato a dire messa nelle parrocchie dove ha svolto il suo servizio diaconale.

Antonietta Perrone