Seconda edizione del progetto “Frosinone sale in cattedra”

Dopo il successo dello scorso anno, la Questura di Frosinone presenta per la seconda edizione del progetto “Frosinone sale in cattedra”, (nato dal protocollo “Insieme in campo”), l’ormai consolidata “squadra della legalità”, capitanata dal Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Antonella Chiapparelli, esperta di ordine pubblico.

Al nastro di partenza, anche il Frosinone Calcio, l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, nonché l’Ufficio Scolastico Provinciale.

L’iniziativa, finalizzata a veicolare i valori della correttezza, della lealtà e del rispetto delle regole, è rivolta agli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di 1^ grado della provincia.

Il kick off, per la nuova stagione della legalità, è stato battuto, questa mattina, ad Alatri – Tecchiena – , nell’Aula Magna dell’ Istituto “E.Danti”: a fare gli onori di casa il Dirigente Scolastico dr.ssa Raffaela Carrubba.

Dopo i saluti di del Dirigente Vicario dell’Ufficio Scolastico Provinciale dr. Pierino Malandrucco e dei Dirigenti del Frosinone Calcio Salvatore Gualtieri e Giuseppe Capozzoli, ha aperto l’incontro il difensore Edoardo Goldaniga.

A seguire l’intervento del preparatore atletico prof. Paolo Nava, sull’importanza di un’alimentazione corretta, e della dr.ssa Chiapparelli, che ha illustrato alla giovane platea, attenta e partecipe, le dinamiche dell’ordine pubblico nell’ottica della manifestazione sportiva: nello specifico la sicurezza negli stadi.

La sicurezza deve essere obiettivo comune di tutti, in cui ognuno,  nelle rispettive specificità, ne è elemento partecipante e attivo, lavorando in “squadra” come fa in campo una squadra di calcio .

A chiudere la dr.ssa Marika Gimini, “portavoce” di una nuova sezione, che riguarda il “fair play”, inserito come new-entry, all’interno del format sperimentato lo scorso anno.