Un selfie con… Viaggio in treno con Enzo Valente (Ugl)

È orgoglioso Enzo Valente, perché una vittoria così non se l’aspettava anche se continuava a crederci. La soluzione della vertenza Ideal Standard brilla come una stelletta nella gestione di tante, troppe partite sindacali che rischiano di chiudersi male. Enzo Valente, segretario dell’Ugl, ammette con un pizzico di amor proprio di aver portato un sindacato minore al tavolo dei confederali e non certo come il sindacato figlio di un dio minore. La cosa sorprendente è che il sindacalista Valente ha virato verso una politica a profilo basso. Viaggia in treno, ha una bicicletta per gli spostamenti urbani tra la stazione ferroviaria e il tavolo delle concertazioni. “Sono arrivato in bicicletta anche in prefettura tra lo stupore di tutti. Cosa c’è di strano? Credo in una mobilità sostenibile e che le scelte dei singoli abbiano una ricaduta generale”. Parlando dell’Ugl sostiene: “Il sindacato deve cambiare, deve tornare a fare gli interessi dei lavoratori non dei sindacalisti. Deve intercettare i cambiamenti e anticipare i tempi. L’Ugl non è più nell’angolo, adesso partecipa alle trattative con pari valore di Cgil, Cisl e UIL. La questione Ideal Standard è stato un esempio del grande lavoro fatto fianco a fianco tra i lavoratori e i sindacati, quel divario che di solito si percepisce stavolta non c’è stato”. Inutile sottolineare che nella vertenza di Roccasecca si siano vissuti momenti duri: “Abbiamo lavorato con i dipendenti prevedendo tutte le possibilità. Saremmo arrivati anche a delle iniziative provocatorie e scioccanti. I lavoratori sono stati straordinari. Non hanno mai bloccato la produzione e questo è stato l’anello di una catena che ci ha portato alla soluzione positiva”. Il futuro per il sindacalista che è partito dalla cartiera di Cassino potrebbe fare tappa a Roma. E intanto si circonda di giovani: “I ragazzi di venti, trent’anni hanno tante possibilità e tantissime capacità, ma devono crederci di più, devono credere in loro stessi”. Nel frattempo, siamo arrivati al capolinea, fine corsa per oggi. Domani si riprenderà.