Pontecorvo – Aumento Tari 2017, esposto di Renzi al Ministero delle Finanze

Paolo Renzi

Paolo Renzi, capogruppo della lista Per Pontecorvo torna all’assalto dell’amministrazione Rotondo. Stavolta al centro del contendere è finita la Tari. “Continua la battaglia sull’aumento indiscriminato della Tari 2017. Grazie all’esposto presentato al Ministero delle Finanze – ha affermato Renzi – è arrivata una nota  di chiarimenti urgenti. Il ministero chiede spiegazioni sul maggior importo di circa 300.000 euro  inserito nel conteggio dell’aumento effettuato dall’amministrazione di Anselmo Rotondo. Inoltre,  ancora non è stata avviata la differenziata  con la conseguenza che la quantità di rifiuti trasportati in discarica è notevole (circa 5700 tonnellate /anno).  Morale della favola, anzi di un incubo:  tutti i cittadini pagheranno la Tari anche nel 2018  con un ulteriore  aumento oltretutto senza usufruire di nessun servizio.  Inoltre la gestione del servizio è scadentissima essendo sufficiente guardare il percolato che è sparso per le vie cittadine. Ringrazio la collega Annarita Sardelli che non si èmai tirata indietro in nessuna battaglia amministrativa. Null’altro da dire se non che si permette alla società Acea che ci ha negato l’acqua tutta l’estate di fare il bello e cattivo tempo mettendo in ginocchio il commercio del rione Pastine. #sempredallapartedeicittadini“.