Ausonia – Rubinetti a secco e cittadini esasperati, il sindaco Cardillo denuncia tutto in Procura

L’estate torrida del 2017 non verrà ricordata solo per le altissime temperature medie, ma soprattutto per la grave carenza idrica che, in provincia di Frosinone, ha raggiunto livelli di totale penuria.

Ad Ausonia, i rubinetti a secco hanno causato un gravissimo disagio tra i residenti e il sindaco Benedetto Cardillo ha pensato di non poter continuare a guardare.

Poche ore fa, il primo cittadino di Ausonia ha preso posizione duramente recandosi presso la locale stazione dei carabinieri per depositare un esposto alla Procura della Repubblica con cui denunciare la perdurante carenza idrica che affligge la frazione di Selvacava ad Ausonia.

Il sindaco Cardillo ha affermato: “Il gestore del servizio idrico, la società Acea Spa, ci ha comunicato in data 17 agosto un programma di turnazione per l’approvvigionamento idrico per le varie zone di Selvacava, programmando l’erogazione dell’acqua ogni due giorni dalle ore 8 alle ore 8 del giorno seguente. Ebbene, questo programma non è stato assolutamente rispettato. Questa amministrazione ha provveduto a comunicare alla cittadinanza il programma di turnazione, con la conseguenza che la cittadinanza ha atteso inutilmente l’arrivo dell’acqua, con la rabbia e la frustrazione che si sommavano al disagio per la mancanza dell’acqua stessa. Io e gli altri membri dell’amministrazione abbiamo contattato giornalmente Acea, più volte, chiedendo il rispetto di quanto garantito e promesso, chiedendo l’attivazione di un servizio di autobotte di acqua potabile mai attivato. Tutto inutile: l’acqua a Selvacava ancora manca. Stanchi delle parole, oggi ho presentato un esposto con il quale chiedo alla Procura della Repubblica di Cassino di indagare se ricorrono gli estremi dell’interruzione di pubblico servizio. Noi le proposte ad Acea le abbiamo fatte e sono la riattivazione delle pompe di sollevamento in zona Tore, dismesse da oltre un decennio e la costruzione di un nuovo deposito in località Bastia idoneo a soddisfare le esigenze della frazione in modo definitivo”.