Cambio al vertice dello Spi-Cgil di Frosinone e Latina, eletta Beatrice Moretti

La categoria dei pensionati della Cgil di Frosinone e Latina si tinge di rosa.

Cambio al vertice dello Spi: Beatrice Moretti subentra a Guido Tomassi diventando il nuovo segretario generale di categoria. L’elezione è avvenuta oggi all’assemblea generale del sindacato che è avvenuta a Prossedi.

Qualcosa su Beatrice Moretti

Nata a Cagliari, cresciuta a Sora, una lunga attività sindacale iniziata presso la Cciaa di Frosinone come componente Rsu, poi è entrata nella segreteria della Funzione pubblica della Cgil di Frosinone dove ha assunto la guida della categoria del Pubblico Impiego dal 2006 al 2014. La tappa successiva è stata l’incarico di segretario organizzativo della Cgil di Frosinone e latina e da oggi sarà alla guida della categoria ritenuta importante dalla Cgil sia per i numeri sia per l’attività sindacale svolta dal momento che non si occupa solo di pensionati ma raccoglie il testimone dal mondo del lavoro a quello delle pensioni in un contesto sociale sempre più difficile.

Gli obiettivi alla guida dello Spi-Cgil

Nella sua relazione programmatica Beatrice Moretti ha ringraziato il suo predecessore ed ha riconosciuto la capacità della CGIL di saper valorizzare l’impegno femminile nella vita dell’Organizzazione. Ha richiamato la necessità di rilanciare unitariamente la contrattazione sociale per rispondere alle fragilità del nostro territorio, rimarcando la necessità di partire da una approfondita analisi dei bisogni, che possono essere intercettati in maniera efficace potenziando il decentramento delle sedi dello SPI CGIL di Frosinone Latina, per essere più vicini alle persone anziane e non solo a queste. Il nuovo Segretario ha infine richiamato la necessità di costruire la continuità del rapporto tra generazioni, per formare una coscienza critica, perché gli anziani sono preoccupati per le prospettive dei giovani e lo dimostrano con il lavoro instancabile messo in campo a sostegno della Carta dei Diritti della Cgil