Carenza idrica a Castrocielo, il sindaco scrive all’Acea

Castrocielo
Castrocielo

Il sindaco di Castrocielo, Filippo Materiale, scrive una lettera aperta all’Acea segnalando le continue doglianze registrate tra la cittadinanza per la carenza di acqua potabile nelle abitazioni.

Non solo, il primo cittadino del paese in cui insiste la sorgente di Capo d’Acqua che consente al gestore del servizio idrico di erogare acqua per un bacino di 30 mila abitanti chiede la non sospensione del servizio per i suoi concittadini.

Pur se provati dalla grave siccità che sta riguardando il territorio, il sindaco Materiale dissente dalla turnazione del flusso idrico in alcune zone della città così come è stata disposta da Acea e, se proprio non si può fare diversamente, chiede che la chiusura dell’acqua avvenga non prima delle 23 e non dopo le 5 del mattino successivo.

Chiede inoltre che per evitare disagi alla cittadinanza eventuali provvedimenti siano opportunamente segnalati anche attraverso l’uso dei social network.