Cassino – Caso Acea, il sindaco si misura con la piazza

Dopo tante polemiche, dopo equivoci e qualche ‘fallimento’ di troppo, la città di Cassino sperimenta l’acquedotto unificato.

Periferie e centro urbano hanno, da qualche tempo, lo stesso gestore.

E non è il Comune, come sperato, auspicato e promesso nelle recenti campagne elettorali.

Cosa succederà nell’immediato futuro, quali saranno le strategie che verranno adottate, se i movimenti per l’acqua pubblica e il comitato spontaneo #noacea uniranno le proprie strade, se ci saranno problemi nel pagamento delle bollette, se in caso di guasti, come è accaduto stamattina, gli interventi saranno tempestivi, e tanti altri interrogativi si affollano tra i cassinati.

Il comitato spontaneo #noacea aveva programmato un incontro pubblico nei prossimi giorni, ma proprio ieri sera è arrivato l’appello del sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro.

Il primo cittadino ha invitato tutta la città al comizio che si terrà domani, martedì 4 luglio, alle ore 19 in piazza Diamare. Il tema dell’incontro è il caso Acea, nient’altro.