Cassino – Controlli dei Nas in pescheria, prodotti ittici sequestrati

I carabinieri del NAS di Latina hanno controllato una nota pescheria della città martire riscontrando inadeguatezze dei requisiti del laboratorio per la presenza di contenitori per rifiuti non idonei, disordine nella conservazione dei prodotti alimentari nonché promiscuità nella conservazione in cella frigorifera di prodotti ittici in corso di validità con quelli scaduti.

Inoltre hanno riscontrato l’esposizione per la vendita di mitili aperti e non vitali, presenza di vongole e calamari scongelati per i quali la titolare non era in grado di dimostrare la provenienza.

E’ stato quindi effettuato un sequestro amministrativo di 25 Kg di mitili, 3 Kg di vongole e 20 Kg di calamari non ritenuti più idonei al consumo.

Contestualmente si richiedeva sul posto la presenza di personale del servizio veterinario di Cassino. Il titolare veniva inoltre sanzionato con ammende di 2mila euro (omessa procedura autocontrollo) ed euro 1500 (mancata dichiarazione provenienza molluschi).