Cassino – Partito il cantiere per la riqualificazione di piazza XV Febbraio

Questa mattina è partito il cantiere per la riqualificazione di Piazza XV Febbraio a Cassino. Uno degli interventi inseriti nel progetto “Cassino Reload”, ovvero, il piano di rigenerazione urbana dell’amministrazione D’Alessandro.

“Dopo la messa in sicurezza dell’incrocio tra Via Di Biasio e Viale Bonomi, con la relativa rotatoria nei pressi della clinica San Raffaele, i cui lavori procedono a passo spedito, sono partiti anche i lavori, attraverso la perimetrazione dell’area, per il restyling di Piazza XV Febbraio” ha detto il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro.

“Come già anticipato nella conferenza stampa di presentazione del progetto e del Piano di Rigenerazione Urbana “Cassino Reload” – continua il sindaco – la riqualificazione di una zona della città, attraverso una nuova qualità spaziale e ambientale insieme a miglioramenti di tipo economico e sociale, contribuisce a rigenerare la città in cui essa è situata migliorando nel complesso le condizioni di vivibilità e sostenibilità. Questo è lo obiettivo, questa è la mission di “Cassino Reload”. Un programma ambizioso ma che potrà sicuramente cambiare volto alla nostra amata Cassino.  Vogliamo ridare significato allo spazio pubblico come luogo di aggregazione e, soprattutto, di interazione dove si svolge la vita urbana.  Una città a misura di cittadino, delle sue esigenze e dei suoi interessi. Su questo abbiamo intenzione di lavorare con tutte le nostre forze e con tutti i mezzi che avremmo a disposizione. Nella fattispecie grazie agli interventi su piazza XV Febbraio garantiremo la sicurezza dei pedoni, che avranno a disposizione svariati attraversamenti e daremo vita ad un nuovo spazio di aggregazione per i nostri concittadini. Al centro del nuovo giardino sarà posizionato un monumento che ricorderà i tragici avvenimenti legati alla distruzione dell’Abbazia di Montecassino e al sacrificio dei giovani soldati polacchi. In considerazione del fatto che proprio la data che dà il nome alla Piazza è quella relativa al bombardamento del monastero benedettino” ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.