Cassino rende grazie alla Madonna dell’Assunta

In migliaia si sono stretti ai piedi della Madonna dell’Assunta a Cassino. La tradizione della processione di ringraziamento alla Vergine si è rinnovata come sempre e anche questa mattina all’alba i cassinati hanno voluto testimoniare il loro ‘grazie’. Una fede antica che contraddistingue la città martire. La processione penitenziale è stata guidata dal vescovo, monsignor Gerardo Antonazzo.

Quest’anno il programma religioso si arricchisce di nuovi elementi e la ‘peregrinatio Mariae’ che consegue alla processione penitenziale del 9 luglio avrà ulteriori tappe. La statua venerata a Cassino verrà accolta questa mattina nella parrocchia di San Pietro Apostolo da dove riprenderà il cammino domani sera alle 19.30 per raggiungere la chiesa di Sant’Angelo in Theodice.

Martedì tornerà nel centro cittadino nella parrocchia di Sant’Antonio di Padova e mercoledì sarà trasportata nella parrocchia di San Giovanni Battista.

Giovedì verrà accolta per una breve sosta nella chiesa di Sant’Antonino per poi far ritorno nella parrocchia di San Bartolomeo.

Venerdì 14 luglio la statua della madonna dell’Assunta verrà accolta per una breve sosta nell’ospedale Santa Scolastica per tornare nella chiesa Madre.

Sabato, la statua verrà portata presso la casa circondariale San Domenico e poi nella parrocchia di San Basilio a Caira per tornare infine nel centro cittadino a piazza De Gasperi da dove partirà una processione fino alla chiesa Madre.