Cassino – Scontro sui conti del Comune, Langiano tenta l’assalto a Salera

Gianrico Langiano
Gianrico Langiano
Il consigliere di maggioranza Gianrico Langiano non ha nessuna intenzione di accogliere il consiglio a studiare di più e nemmeno a non replicare all’ex assessore alle finanze dell’ente di piazza De Gasperi.
E assicurando di non voler accettare lectiones magistrales dall’attuale capogruppo di opposizione Enzo Salera, il consigliere afferma: “Mi fa strano parlare di debiti con l’ex assessore al bilancio visto e considerato che ha sempre sostenuto di aver risanato il bilancio comunale. Tutti sappiamo infatti che i debiti che Salera aveva detto di aver estinto, furono semplicemente spalmati fino al 2044.
Per fortuna la competenza dell’assessore al bilancio Ulderico Schimperna e la professionalità degli uffici del 3° settore  hanno permesso all’ente di uscire dall’empasse. Infatti, facendo ricorso alla “finestra” aperta dall’art. 1, comma 434, della Legge n.232 del 2016 è stato proposto con la rimodulazione del piano di riequilibrio, lo scorporo dell’attuale quota di disavanzo risultante dalla revisione straordinaria dei residui antecedenti al 1° gennaio 2015 e il suo ripiano entro il 2042. Siamo uno dei pochi Comuni in Italia ad essere riusciti in questa operazione. Pertanto, non accettiamo lezioni da personaggi che hanno dilazionato debiti facendolo passare per un presunto risanamento.
Grazie alla “cura” Schimperna, che sta dando i suoi frutti, siamo riusciti a liberare risorse fondamentali per il bene della collettività”.