Cassino – Vittima della furia dell’ex, salvata da una passante coraggiosa

Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

Tutto è successo nella serata del 26 luglio a Cassino, quando una donna ha notato una coppia che sembrava avere una discussione concitata. Anzi, molto più di una discussione. Lui la strattonava, le gridava qualcosa contro, arrivando a ferirla ad un braccio. La donna, nella sua macchina, avrebbe potuto fare come tutti, accelerare e fare finta di non aver visto niente. E invece no. Si è fermata ha attirato l’attenzione dell’altra donna e le ha detto di salire in macchina. Un aiuto insperato per la vittima dell’aggressione che l’ha colto al volo. Le due donne si sono allontanate e l’uomo si è lanciato al loro inseguimento. e, nel chiaro tentativo di bloccarle, con manovre pericolose ha tentato più volte di tagliare loro la strada, ma la conducente del veicolo, azionando il clacson, si è fatta largo tra il traffico del centro. Solo grazie alla loro tenacia e determinazione le due donne, rocambolescamente, hanno raggiunto la sede della Compagnia Carabinieri di Cassino, evitando, così che l’azione dell’uomo avesse ulteriori conseguenze. L’inseguitore ha deciso, quindi, di desistere e si è allontanato dal posto facendo perdere le proprie tracce. La vittima, dopo essere stata soccorsa e tranquillizzata, ha raccontato tutto ai Carabinieri, evidenziando una situazione di maltrattamenti che si reiterava già da tempo. L’uomo, pertanto, è stato deferito in stato di libertà per i reati di lesioni personali, violenza privata e maltrattamenti in famiglia.