Il Comandante regionale della Guardia Costiera visita gli uffici di Gaeta e incontra i sindaci del golfo

Nei giorni scorsi, il Direttore marittimo del Lazio – Capitano di Vascello Vincenzo Leone – ha fatto visita agli uffici marittimi del Compartimento marittimo di Gaeta e, nell’occasione, ha incontrato alcuni Sindaci dei comuni costieri.

La visita fa seguito al recente insediamento del Comandante Leone al Comando regionale della Guardia Costiera del Lazio, avvenuto lo scorso primo settembre.

Accompagnato dal Capo del Compartimento marittimo di Gaeta – Andrea Vaiardi -, il Comandante Leone, dopo una breve sosta nell’area del canale di Rio Martino interessata dai lavori per la costruzione del nuovo porto, si è recato presso gli otto uffici della Guardia Costiera, dislocati lungo i 197 chilometri di litorale di giurisdizione compartimentale.

Durante la visita alla Guardia Costiera di Ponza, il Comandante Leone ha avuto occasione di incontrare in neo sindaco Ferraiuolo, con il quale ha affrontato le principali questioni relative alla sicurezza in mare e alla tutela dell’ecosistema marino e costiero, nell’ottica di una reciproca e sinergica collaborazione istituzionale.

Nella giornata di ieri, il Direttore marittimo è stato poi a colloquio con il sindaco di Formia, dott. Sandro Bartolomeo, e con il sindaco di Gaeta, dott. Cosmo Mitrano.

In occasione della visita al primo cittadino gaetano, il Comandante Leone ha avuto modo di incontrare anche il Presidente dell’Autorità di Sistema portuale – dott. Francesco Maria Di Maio -. Nel corso dell’incontro è stato confermato l’impegno della Guardia Costiera in materia ambientale e in materia di sicurezza marittima, ma sono state anche affrontate le tematiche tese allo sviluppo commerciale del porto di Gaeta.

Il Comandante Leone ha poi incontrato tutto il personale militare del compartimento, manifestando la vicinanza della Direzione marittima del Lazio alla sede più a sud della Regione.
Il Direttore marittimo ha sottolineando il fondamentale ruolo e l’incessante impegno profuso da tutti gli uomini e donne del Compartimento di Gaeta in favore della comunità pontina.