Una commedia a tratti poetica sulla vita di coppia ha segnato il debutto della stagione teatrale al Nestor

C’è sempre una certa emozione quando si entra in teatro, soprattutto se si tratta della serata di debutto della stagione 2017/2018 in un capoluogo di provincia quale può essere Frosinone. Ieri sera, ha preso il via ufficialmente l’avvincente percorso tra commedia e dramma del teatro Nestor.

La serata inaugurale è stata contrassegnata dalle parole del sindaco Nicola Ottaviani che ha ricordato l’impegno dell’amministrazione nel dare un nuovo impulso alla vita culturale della città anche grazie all’acquisto del teatro Nestor e all’acquisizione del Vittoria: “la cultura deve essere un patrimonio condiviso”, ha sottolineato rivolgendo un saluto all’assessore competente Valentina Sementilli e al consigliere con delega ai grandi eventi Gianpiero Fabrizi. Un saluto è stato rivolto alle istituzioni presenti, in particolar modo il prefetto Emilia Zarrilli. Una serata che ha regalato un tocco di poesia sotto le vesti di una commedia borghese. In scena, con la regia di Serena Sinigaglia, Paolo Calabresi e Maria Amelia Monti. Gli interpreti hanno saputo dare quella giusta dose di leggerezza all’opera “Nudi e crudi” tratta dal testo di Alan Bennett. Marito e moglie si riscoprono profondamente diversi davanti ad un imprevisto che li lascia spiazzati e storditi, ma nulla è come sembra.
In sala non sono mancate risate e un pizzico di malinconia davanti alle vicende dei coniugi Ransome e ai loro particolari ospiti.
Il cartellone 2017/2018 del teatro Nestor presenta non poche sorprese e spettacoli di qualità concepiti per raggiungere un largo pubblico e riavvicinare tutti allo spettacolo dal vivo.