Controlli antidroga a Frosinone e Cassino, blitz della Polizia in una casa di accoglienza

Proseguono, a Frosinone, i controlli della Polizia di Stato per il contrasto e la repressione dei reati connessi allo spaccio delle sostanze stupefacenti.
L’attività, svolta dagli agenti della Squadra Volante della Questura e dalle unità cinofile antidroga, ha portato a scovare altre dosi pronte da “piazzare” sul “mercato”.
Il fiuto della “pattuglia” a 4 zampe, in trasferta da Nettuno, ha condotto i poliziotti ad ispezionare uno stabile che ospita cittadini richiedenti asilo.
Nel corridoio che conduce agli appartamenti, occultati in un mobiletto, sono stati rinvenuti 8 involucri contenenti canapa indiana, dal peso complessivo di oltre 20 grammi.
La sostanza è stata sequestrata e la contestazione è a carico di “ignoti”.
I controlli della Polizia di Stato proseguiranno senza sosta: è un chiaro segnale per chi non rispetta le “regole” , contrastando il business della droga; nel mirino offerta e domanda.
In quest’ottica è stata segnalata al Prefetto una ventenne del sorano per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente; in sua compagnia un giovane rumeno per il quale è stato proposto il Foglio di Via Obbligatorio dal comune del capoluogo – a suo carico pregiudizi di polizia.
Gli Agenti del Commissariato di Cassino e unità Cinofile della Polizia di Stato hanno perlustrato il territorio della città, attenzionando le zone considerate a “rischio” spaccio ed i maggiori luoghi di aggregazione, movida compresa.
Nel corso dell’attività sono state effettuate anche perquisizioni domiciliari.
Kira, il poliziotto a 4 zampe, ha fiutato marijuana nella tasca del giubbino di un 25enne del luogo, mentre hashish in possesso di un 19enne originario della provincia di Napoli.
Entrambi sono stati segnalati al Prefetto per detenzione ad uso personale di sostanza stupefacente. Le persone identificate nel corso dei servizi antidroga sono state oltre 60.