Distretto C, niente vaccini perché mancano i medici. La denuncia di Dragonetti

Il coordinatore provinciale Popolari per l’Italia Niki Dragonetti ha lanciato l’allarme sulla situazione registrata questa mattina presso l’ambulatorio per le vaccinazioni di Isola del Liri.

“Questa mattina, la nostra coordinatrice provinciale Barbara Paesano è andata insieme alla sua bambina presso il centro di Isola del Liri per fare la vaccinazione obbligatoria, ma si è sentita rispondere che non si poteva e che doveva tornare in un altro momento perché non ci sono medici disponibili. Mi sembra un fatto gravissimo per il quale sollecito il presidente Zingaretti a fare qualcosa di concreto. Vorremmo che questa Regione fosse meno sensibile alle passerelle e alle spese di rappresentanza, e più sensibile alla risoluzione di problemi essenziali per i cittadini come quello della sanità. Non avrei avuto niente in contrario alla spesa di 80 mila euro impegnati dalla Regione per promuovere la cultura non omofoba se ci fossero stati altrettanti investimenti e progetti per soddisfare le esigenze primarie dei cittadini residenti nel Lazio come la sanità, l’istruzione, l’occupazione. Altrimenti mi sembrano sprechi inutili. Visto che oggi a Isola del Liri, e sembra in tutto il Distretto C, non ci sono medici per poter fare le vaccinazioni”.