Domani a Sora il secondo appuntamento della rassegna Bpc incontra la musica

Concerti barocchi per flauto, mandolino e clavicembalo. E’ questo il tema della speciale serata di domani, giovedi 30 novembre, secondo appuntamento “in filiale” della rassegna di concerti “Bpc incontra la musica”, dedicata alle eccellenze del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone e organizzata con Banca Popolare del Cassinate.

L’appuntamento di domani sera si terrà a Sora, alle ore 18.00, e avrà per protagonisti Emanuele Buzi al mandolino, Pierluigi Tabachin (traversiere) e Chiara Tiboni clavicembalo, in un concerto dal titolo “Settecento Italiano da Pulcinella ad Arlecchino”.

Tre artisti di grande spessore, che presenteranno un programma ricchissimo con brani di Niccolò Jommelli, Pietro Antonio Locatelli, Giacomo Veginy, Giovanni Battista Gervasio, Domenico Scarlatti, Prospero Cauciello. Un itinerario nella musica del XVIII secolo grazie alla presenza di tre grandi artisti.

Emanuele Buzi, al mandolino, nipote del virtuoso M° Giuseppe Anedda, diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “A.Casella” de L’Aquila. Tra i migliori mandolinisti della sua generazione, collabora stabilmente con importanti enti lirici quali La Scala di Milano, il Teatro La Fenice di Venezia, la Fondazione Arturo Toscanini di Parma, il Teatro Massimo di Palermo ed è stato diretto dai maestri Muti,  Rostropovich,  Renzetti,  Prêtre,  Marshall, Myung Whun-Chung. All’estero si è esibito in Turchia, Albania, Germania, Francia, Spagna, Portogallo e Giappone con ben 6 tournée. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI (RAIUNO, RAIDUE, RADIORAI). Con il Quintetto a Plettro Giuseppe Anedda da lui fondato si è esibito presso la Cappella Paolina del Quirinale a Roma. Dal 2008 è docente di Mandolino presso il Conservatorio di Musica “V.Bellini” di Palermo.

Al flauto traverso Pierluigi Bianchin, diplomato al conservatorio di Padova sotto la guida di Marianne Fischer, integrando poi la sua formazione flautistica con, tra gli altri, Raymond Guiot e André Jaunet.  Si è esibitoper istituzioni e festivals quali La Biennale Musica di Venezia, Musica Verticale di Roma, Musica nella Cracovia antica, la Radio di Bratislava, Musiques d’aujord’hui di Marsiglia, Neue Musik di Friburgo, l’accademia Sibelius di Helsinki, Music now a Dublino, il MIT di Boston, la San Francisco State University, effettuando anche molte registrazioni radiofoniche. Ha collaborato con “I Solisti Veneti”, l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, Milano classica, anche come solista. Ha inciso per Edipan e Rivoalto. Appassionato di musica antica, da diversi anni si dedica all’esecuzione del repertorio settecentesco con il traversiere, che ha approfondito studiando con Kate Clark (Amsterdam); successivamente ha  collaborato con “La Stagione Armonica” diretta da Sergio Balestracci, “Il Complesso Barocco” di Alan Curtis e l’ensemble Aliusmodum di Roma, con il quale ha eseguito i più significativi brani per flauto del repertorio barocco. Per la rivista Amadeus ha inciso un CD con musiche per fiati di compositori della corte del Re Sole. Dal 2011  è titolare della cattedra di flauto presso il Conservatorio“L. Refice” di Frosinone.

Infine, al clavicembalo, Chiara Tiboni, Presidente e Direttore artistico della Associazione Musicale L’Architasto, il cui intento, in particolare, è rivalutare gli antichi strumenti da tasto. Dal 2008 organizza il “Festival Internazionale de L’Architasto: il clavicembalo” e dal 2011 è anche fra gli organizzatori del Festival Frescobaldi International Festival of Music a Roma. Diplomata in pianoforte e clavicembalo ha approfondito in modo particolare la conoscenza della teoria e della prassi esecutiva della musica antica sotto la guida del M° Kenneth Gilbert, con il quale ha studiato all’Accademia Chigiana di Siena e sempre sotto la sua guida presso la Hochschule für Musik “Mozarteum” di Salisburgo, conseguendo il diploma di virtuosismo nel 1990. Si è in seguito specializzata in basso continuo al Conservatorio S. Cecilia di Roma. Ha intrapreso una intensa attività concertistica che l’ha vista impegnata, con successo, in Europa, Canada, Usa. Ha tenuto masterclass di clavicembalo a Rieti, a Lisbona e Castelo Branco in Portogallo. Titolare della Cattedra di Clavicembalo presso il Conservatorio Statale di Musica di Frosinone è anche coordinatore del Dipartimento di musica antica.