Educazione alla legalità, Polizia di Stato e Scuola binomio vincente

Il Liceo “G. Sulpicio” di Veroli ha salutato la fine dell’anno scolastico 2016/2017 , con una manifestazione, connubio di arte e cultura, svoltasi nella piazza storica della città, finalizzata a rendere l’istituzione scuola parte integrante del territorio.

La Questura di Frosinone, anche in questa occasione è stata presente – Vicario del Questore dr. Giovanni Trabunella, Primo dirigente dr.ssa Antonella Chiapparelli, Sostituto Commissario dr. Stefano Mancini – per rinsaldare ulteriormente il rapporto con i giovani studenti, con i quali condividere un percorso di legalità partecipata.

Proprio la necessità di implementare un’educazione alla cittadinanza attiva e responsabile, promuovendo nei giovani studenti un sistema di valori legati all’insegna della legalità e del rispetto anche nelle dinamiche connesse allo sport , ha dato l’ “input” al Questore dr. Filippo Santarelli per sottoscrivere una convenzione con il Liceo verolano.

Con questo obiettivo è nato infatti il progetto – pilota a livello nazionale di alternanza scuola – lavoro, intitolato “Prevenzione e Sicurezza negli Stadi – Un percorso di Formazione ed Educazione alla Legalità nel mondo dello sport”.

Gli studenti, impegnati nel corso di studi ad affrontare una formazione culturale – filosofica – giuridica su ogni forma di violenza, si sono cimentati in un’esperienza lavorativa con le professioni legate alla prevenzione di atteggiamenti non sportivi o comunque violenti, indagando il fenomeno della violenza ed in particolare quella negli stadi, formulando e sperimentando le modalità di prevenzione nella previsione futura di uno stadio nel quale lo spirito sportivo si realizzi attraverso comportamenti denotati da correttezza e rispetto delle regole.

Presenti all’evento anche il Sindaco di Veroli Avv. Simone Cretaro ed il Prof. Di Santo dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con la dr.ssa Gimini.

Proprio l’Uniclam ha condiviso l’iniziativa del Questore di “cittadinanza attiva”, premiando gli elaborati degli studenti impegnati nel progetto di alternanza scuola – lavoro.

La Questura di Frosinone, da sempre promotrice di simili iniziative, augura buone vacanze a tutti gli studenti della provincia, con la promessa che, al suono della campanella del nuovo anno scolastico, Polizia di Stato e studenti saranno i protagonisti di un calendario ricco di eventi e manifestazioni all’insegna dell’educazione alla legalità.