Effettuata bonifica Lago di Canterno dopo moria di pesci

Il sopralluogo dell’Assessore Regionale all’ambiente Mauro Buschini
Il sopralluogo dell’Assessore Regionale all’ambiente Mauro Buschini

È stata effettuata la bonifica del Lago di Canterno, nei territori dei comuni che hanno emesso apposita ordinanza, dopo la moria di pesci, in particolare carpe e carassi, che aveva colpito il lago di origine carsica.

Il Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi sta procedendo al recupero e allo smaltimento delle carcasse grazie anche al lavoro dell’Associazione Carpe Diem di Frosinone impegnata nel recupero dei pesci morti e nella bonifica del sito nel rispetto delle prescrizioni igienico sanitarie.

Si attendono a giorni, inoltre, gli esiti delle analisi della Asl che aveva immediatamente provveduto ad effettuare il prelievo di campioni di acqua e delle carcasse per opportune verifiche a margine del fenomeno che ha interessato il lago.

Nella mattinata, inoltre, l’Assessore Regionale all’ambiente Mauro Buschini ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato della bonifica ed ha tenuto a ringraziare il Presidente del Parco Marucci e i ragazzi dell’Associazione Carpe Diem per il prezioso lavoro svolto.

“Attendiamo gli esiti ufficiali delle analisi prima di esprimerci definitivamente sulle cause del fenomeno che ha interessato il Lago di Canterno – ha spiegato Bruno Marucci, Presidente del Parco -. Da prime informazioni, in ogni caso, emerge che la causa sia la scarsa ossigenazione delle acque derivante dalle elevate temperature di questo periodo e da uno limitato quantitativo di acqua presente all’interno del bacino. Le operazioni di bonifica e smaltimento procedono spedite. Mi preme rivolgere un sentito ringraziamento all’associazione Carpe Diem per l’impegno mostrato e all’Assessore Regionale all’Ambiente Mauro Buschini che ha seguito l’iter per l’inizio della bonifica del sito che potrà così essere restituito a cittadini e turisti che, specie nella stagione estiva, ne approfittano per trascorrere intere giornate al Lago di Canterno”.