Le opere di Giovanni Zeppieri in mostra per la prima volta a Veroli

Le opere di Giovanni Zeppieri, Maestro verolano del ferro battuto in mostra per la prima volta a Veroli. Le porte del Chiostro di Sant’Agostino si apriranno dal 12 agosto al 19 Agosto per accogliere veri e propri “gioielli” in ferro. Saranno infatti alcune delle opere del mastro fabbro Giovanni Zeppieri a trovare spazio nei suggestivi locali dell’ex convento dei padri agostiniani per dare vita all’esposizione “Arti in Mostra”, patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco di Veroli. Giovanni Zeppieri, classe 1940, artista e scultore del ferro di seconda generazione, depositario di una tecnica antica, misteriosa e affascinante: l’arte di forgiare il ferro, trasformandolo da materiale inerte e duro in una creazione artistica. Creazione faticosa, conoscenza delle tecniche, eleganza, personalità e buon gusto hanno portato l’artista verolano ad ottenere innumerevoli volte le glorie del podio (sia a livello nazionale che internazionale) tra cui spiccano per ben due volte i Premi Nazionali Operatori Economici di Stia, primo premio in Cecoslovacchia ad Hefaiston 94 (Mostra Internazionale), primo premio nella Nazionale dei Prodotti di Artigianato Artistico, e le lodi di artisti e scrittori, in particolare quella del noto pittore Gerard Tempest, allievo di Giorgio De Chirico. Vedere Giovanni Zeppieri al lavoro ricorda l’iconografia tradizionale di Vulcano nella mitologica fucina: il gesto, la forza, la fatica, il fuoco che rende incandescente il ferro, rimandano ad un mondo lontano, al guizzo vitale che la mano dell’uomo trasmette alla materia.

Materia che si trasforma e si traduce. Tutto in un un unico blocco, senza bisogno di colle e saldature. Lontano dai contagi esterni, Giovanni Zeppieri le sue opere le ha pensate, disegnate e create grazie solo al suo estro d’artista e all’assoluta e versatile padronanza delle tecniche antiche le cui componenti rimangono il fuoco, l’incudine, il martello e lo scalpello creando così oggetti e opere di una raffinatezza degni di un celliniano cesello. Opere che si trovano in Italia e all’estero. Ricordiamo brevemente: New York – Staten Island – Villa Privata. Roma- Banca d’Italia. Palermo – Casa Vinicola Duca di Salaparuta. Roma e Montalcino – Casa Vinicola Montalcino. Bucarest – Romania – Villa privata.

Maestro, fabbro artigiano e artista a 360°: lavori ricercati e raffinati che spaziano dalle sculture alle ringhiere per scale, ai cancelli e recenzioni, portoni, grate, complementi d’arredo, illuminazione d’interni ed esterni, testate e piediere, tavoli ed insegne. I capolavori del Maestro verolano saranno affiancati in questa mostra dalla creatività delle nipoti Giuliana Zeppieri che esporrà le sue creazioni artigianali principalmente di pittura su porcellana e Caterina Vitellozzi con la suggestiva arte del mosaico. In esposizione anche una selezione di disegni ed opere dell’ebanista Aniceto Zeppieri, Cavaliere del Lavoro. Che sia un collettivo riconoscimento a chi ha portato prestigio a Veroli e all’arte italiana nel mondo. Inaugurazione domenica 12 Agosto, ore 17.00
Monia Lauroni