Veroli, 8 e 9 Dicembre tornano i Mercatini di Natale e la solidarietà con “Gli Amici dell’Albero Grande”

Esplode l’atmosfera magica del Natale a Veroli in un fine settimana tutto da vivere e scoprire, grazie al calendario degli eventi organizzato dalla Pro Loco, dalla rete delle Associazioni locali e dall’Amministrazione in forza. Sabato 8 e Domenica 9 dicembre tornano i suggestivi mercatini natalizi. La magnifica Piazza Mazzoli e le vie del centro storico accoglieranno stand, artigiani e visitatori in un clima di gioia e condivisione. Le meravigliose opere architettoniche che delimitano la piazza addobbata di luci, faranno da cornice alle tante bancarelle di prodotti artigianali che proporranno oggettistica e addobbi legati ai temi del Natale insieme a tante altre originali idee per decorazioni e regali davvero unici. Spazi esclusivi saranno inoltre dedicati all’assaggio e alla vendita di prodotti tipici dell’enogastronomia locale. Non solo artigianato e gastronomia, ad animare il centro storico non mancheranno musica, spettacoli e sorprese per i più piccini. Tra le bancarelle dei Mercatini di Natale si mescoleranno i sapori di vini, salumi, formaggi, dolci e la maestria e la fantasia degli esperti artigiani che presenteranno una notevole varietà di oggetti: dai tessuti alle composizioni ornamentali, dai complementi di arredo agli accessori per abbigliamento. Sorprendenti saranno gli articoli di bigiotteria dalle forme e i materiali più bizzarri, l’oggettistica in legno e i gadget natalizi. Gonfiabili, street band, concerti, musica, degustazioni e tanta allegria: gli ingredienti principali per vivere deliziosamente l’inizio delle festività. Ma Natale è anche altro. Natale è tradizione, cuore e solidarietà. Alle ore 18.00 di sabato 8 dicembre l’associazione “Amici dell’Albero Grande” ci guiderà in un percorso che partirà da Piazza Palestrina per concludersi ai piedi dell’Albero Grande in Piazza Vescovado, accompagnato dalle dolci melodie del coro “Gaudete in Domino” del Maestro Luigi Mastracci. Un cammino di bagliore, di meraviglia e di comunanza. Sprazzi di luce, fasci di colore, moti dell’anima: il brillio riflesso nell’acqua della vecchia fontana sarà il sorriso di quelli che piangono; la dolcezza artistica del presepe che si svelerà agli occhi sarà il tepore di casa, la fatica contenta, l’alba del primo risveglio; l’albero illuminato a festa racconterà in maniera nuova il sublime, sarà la porta aperta per uscire dalle pene che fanno più povero lo sguardo sulla vita. E qui ai piedi del grande albero, inizierà la raccolta per chi ha perso la speranza. Per chi a Babbo Natale ormai non crede più. Le radici dell’albero Grande diverranno la dispensa per chi ha bisogno. Per tutte quelle persone che stanche si sono sedute, hanno chinato il capo e tacciono. Così, grazie agli Amici dell’Albero Grande, ed agli sponsor locali che hanno sostenuto il progetto, a Veroli si compirà il vero e unico prodigio di Natale.

Monia Lauroni