Fca – Domani 8 ore di sciopero e presidio Fiom davanti ai cancelli

E’ di ieri la notizia dell’accordo siglato tra la direzione Fca di Piedimonte San Germano e il Comitato esecutivo del Consiglio delle RSA di FIM, UILM, FISMIC e UGLM.

La Fiom ha indetto uno sciopero di otto ore con presidio davanti i cancelli domani mercoledì 8 novembre e in un comunicato fa sapere che: “La direzione aziendale di Fca il giorno 31/10/2017 ha comunicato ai delegati della Fiom Cgil che in merito alla scadenza degli 830 contratti precari in scadenza il 31 ottobre solo per 300 lavoratori sarà prorogato il rapporto di lavoro, gli altri da giovedì 2 novembre non saranno più in forza nello stabilimento.
La Fiom ha proposto all’incontro del 2/11/2017 la rotazione di tutti i somministrati, sarebbe stato un modo per non farli uscire dal circuito aziendale, visto che dicono di volerli richiamare nei primi mesi del 2018. Ma la direzione aziendale ha deciso di recedere il rapporto di lavoro.
Cassino doveva essere il rilancio del polo del lusso del marchio Alfa in Italia è invece diventato il punto di debolezza che ancora una volta l’azienda scarica sui lavoratori”.