Frosinone – Il consuntivo dell’attività delle Fiamme Gialle in occasione del 243esimo anniversario della fondazione del Corpo

Individuati 58 evasori totali, denunciati all’Autorità Giudiziaria 112 evasori fiscali, avviate procedure di sequestro per oltre 38 milioni di euro

La cerimonia per il 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Giovedì 22 giugno 2017 presso il Comando Provinciale di Frosinone alla presenza delle massime Autorità civili, militari e religiose della provincia, si è svolta la cerimonia celebrativa del 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza .

Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno speciale del Comandante Generale del Corpo, il Comandante Provinciale , Col. t.ST Luigi Carbone, ha tenuto un breve intervento nel corso del quale ha descritto le linee strategiche dell’azione del Corpo in provincia di Frosinone, non mancando di sottolineare i progressi dei Reparti sotto il profilo infrastrutturale.

L’anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza ha costituito, inoltre, occasione per delineare un primo consuntivo dell’attività svolta dai Reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone nel corso dei primi cinque mesi del 2017, dove le priorità del Corpo sono state rappresentate dalla lotta ai fenomeni evasivi più gravi e alle frodi fiscali, al controllo sulla spesa pubblica, ai casi di malaffare tra privati e funzionari pubblici, al contrasto della criminalità economico – finanziaria in genere ed all’aggressione dei capitali illecitamente accumulati.

Tale attività è stata condotta attraverso lo sviluppo di 46 “Piani Operativi” pianificati per l’aggressione delle varie forme di illegalità economico – finanziaria in ambito provinciale con l’esecuzione di 2608 interventi.

Nel dettaglio, si riportano di seguito i risultati delle attività svolte distinti per settore di servizio.

La cerimonia per il 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Lotta alle frodi fiscali, all’economia sommersa e al gioco illegale

Contro l’evasione e le frodi fiscali , anche di tipo organizzato, sono state condotte 3 6 indagini di polizia giudiziaria , cui si aggiungono 252 interventi tra verifiche e controlli fiscali a tutela dell’interesse erariale nazionale. Le attività esperite nel contrasto all’evasione fiscale hanno portato alla denuncia di 112 responsabili per reati fiscali e hanno consentito di sequestrare disponibilità patrimoniali e finanziarie – per il recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di frodi fiscali – per circa 1, 8 milioni di euro e di avanzare proposte di sequestro per oltre 39 milioni di euro. Sono stati eseguiti 17 controlli in materia di frodi all’IVA, nella maggior parte dei casi riconducibili a soggetti, persone fisiche e giuridiche, che hanno dichiarato fittiziamente la propria residenza all’estero, nonché alla individuazione di casi di elusione delle norme tributarie, di norma attuati attraverso schemi e condotte sofisticati e complessi , che hanno consentito un maggior recupero d’imposta per oltre 5,5 milioni di euro. Relativamente alle attività economiche “sommerse”, vale a dire svolte totalmente “in nero”, sono stati individuati 58 soggetti economici “evasori totali”, i quali, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultati completamente sconosciuti al Fisco, nonché 77 lavoratori in “nero/irregolari ”, ossia privi di copertura contributiva e previdenziale.

La cerimonia per il 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Il controllo economico del territorio, svolto attraverso l’esecuzione di 3. 784 interventi , ha punta to a prevenire e contenere le fenomenologie evasive diffuse che, seppur di minor rilievo, sono comunque sintomatiche di viola zioni a maggiore spessore. In tale contesto sono stati svolti 2 . 402 controlli strumentali in materia di scontrino e ricevuta fiscale (il 25% dei quali con esito irregolare), 1. 299 controlli sul trasporto delle merci su strada , di cui 344 nel settore della circolazione dei prodotti sottoposti ad accise, ed infine 83 controlli finalizzati al rilevamenti dei cosiddetti indici di capacità contributiva.

Nel settore delle accise , sono stati sequestrati oltre 22 mila kg di prodotti energetici che viaggiavano in regime di contrabbando, e ispezionati 17 impianti, tra distributori stradali e depositi di carburante, a fronte d e i quali sono scaturite numerose violazioni con la conseguente verbalizzazione di nr. 17 soggetti. Nel quadro della più ampia azione diretta a l contrasto dei fenomeni di abusivismo e di illegalità si innestano le attività che interessano il mercato dei giochi. In tale ambito, sono stati effettuati 1 3 interventi, tra indagini di polizia giudiziaria e controlli, presso sale giochi e centri di scommesse , di cui 12 con esito irregolare, e verbalizzati 22 soggetti .

La cerimonia per il 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica

In questo comparto sono stati eseguiti 21 interventi , che hanno interessato, tra altri, i settori degli appalti, della spesa previdenziale e della spesa sanitaria, al cui esito sono stati individuati danni erariali per circa 400 mila euro e d inoltra t e alla competente Autorità proposte di sequestro per oltre 600 mila euro . In particolare, nell’ambito dei reati contro la Pubblica Amministrazione , con specifico riferimento al settore dell’ anticorruzione , sono stati svolti 5 interventi , che hanno portato alla denuncia di 2 3 persone , 22 delle quali Pubblici Ufficiali, e accertato un valore delle condotte di peculato per circa 1,8 milioni di euro . Inoltre, sono stati eseguiti 55 controlli volti a verificare la sussistenza dei requisiti di legge previsti per l’erogazione di prestazioni sociali agevolate e per l’esenzione del ticket sanitario, con un indice di irregolarità pari al 7 4 % delle persone controllate.

Contrasto alla criminalità organizzata ed alla criminalità economico-finanziaria

Per quanto riguarda il contrasto alla criminalità economico – finanziaria, è stata sviluppata un’intensa azione di contrasto al fine di aggredir e i patrimoni illecitamente accumulati e prevenire le infiltrazioni dei proventi di origine delittuosa nel tessuto economico legale. In applicazione degli strumenti previsti dalla normativa antimafia e dalla legislazione connessa in tema di misure di prevenzione, sono stati effettuati accertamenti patrimoniali nei confronti di 226 soggetti (141 persone fisiche e 85 persone giuridiche) , tra persone fisiche ed imprese, al cui esito sono state avanzate proposte di sequestro di beni ed altre risorse economiche per un valore di circa 3 milioni di euro . Nel settore della tutela all’economia, sono state sviluppate 98 segnalazioni di operazioni su flussi finanziari sospetti e sono stati eseguiti 14 interventi in materia di riciclaggio, usura , reati societari e reati fallimentari concluse si con la denuncia a piede libero all’Autorità Giudiziaria di 60 persone.

La cerimonia per il 243esimo Anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Contrasto ai traffici illeciti

L’azione dei Reparti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, inoltre, è stata indirizzata anche verso la tutela del cittadino consumatore, mediane l’esecuzione di controlli finalizzati al contrasto dei fenomeni illeciti quali la contraffazione dei prodotti, costituti soprattutto da capi di abbigliamento ed accessori, la commercializzazione di prodotti privi dei requisiti di sicurezza e la genuinità dei prodotti alimentari. A tal riguardo, p articolare attenzione è stata dedicata al fenomeno della contraffazione, del falso “made in Italy” e della commercializzazione di prodotti “non sicuri” , in ragione dell’impatto negativo che tali illeciti hanno sull’attività delle imprese regolari. Nel corso dei numerosi controlli sono stati sequestrati , complessivamente , oltre 121.000 prodotti con la conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria di nr. 14 persone. Sempre nel l’ ambito del controllo economico del territorio, è stata attua zione a l dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, nel corso del quale sono state impiegate oltre 120 pattuglie lungo le più importanti arterie stradali e direttrici commerciali del territorio della provincia che hanno controllato 760 automezzi e più di 1100 persone , anche in orari notturni e mediante l’ausilio delle unità cinofile. Costante la collaborazione fornita, in modo concorsuale, con le altre Forze di Polizia in materia di ordine e sicurezza pubblica mediante l’impiego su tutto il territorio della provincia di oltre 960 pattuglie . Infine, nel corso della cerimonia si è proceduto, con le Autorità intervenute, alla consegna degli attestati di ricompensa morale ad alcuni militari che si sono particolarmente distinti per lodevole comportamento nell’ambito di operazioni di servizio conclusesi con straordinario rendimento.