Frosinone – Immigrazione, rilasciati 3551 permessi di soggiorno ed emessi 38 decreti di espulsione. I dati della Polizia

Nei primi 5 mesi dell’anno sono stati rilasciati 3551 permessi di soggiorno ed emessi 38 decreti di espulsione dal Territorio Nazionale

Controlli della questura di Frosinone
Controlli della questura di Frosinone

Si è rivelata particolarmente intensa l’attività dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Frosinone in questi primi mesi del 2017.

I dati statistici confermano un aumento dell’attività svolta sia sotto il profilo amministrativo sia in termini di prevenzione e repressione delle attività illecite.

In merito all’attività di polizia amministrativa si segnala che l’Ufficio ha rilasciato 3551 permessi di soggiorno (dato relativo ai primi 5 mesi del 2017 rispetto ai 2800 dello stesso periodo dello scorso anno).

Le etnie maggiormente rappresentative sono: Albania, Marocco, Egitto, Tunisia, Cina Popolare.

Particolarmente impegnativo, poi, il lavoro svolto dall’Ufficio Immigrazione in materia di espulsioni: nei primi 5 mesi di quest’anno sono stati notificati 38 decreti di espulsione dal Territorio Nazionale (nel periodo corrispondente del 2016 ne sono stati notificati 20) con provvedimento prefettizio.

In particolare, a seguito dei precedenti provvedimenti sono stati emessi: 2 decreti di allontanamento a cittadini comunitari, 33 ordini a lasciare il Territorio Nazionale e 3 accompagnamenti alla Frontiera con scorta fino al Paese di destinazione (Tunisia, Nigeria, Ghana).

Inoltre, l’Ufficio Immigrazione si occupa, con il coordinamento della Prefettura, della gestione dei profughi assegnati a questa provincia a seguito degli sbarchi avvenuti negli ultimi tempi: le etnie maggiormente rappresentative sono Nigeria, Gambia, Mali, Senegal, Guinea.

Il personale dell’Ufficio Immigrazione, diretto dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato dr. Giuseppe Di Franco – membro permanente della Commissione Territoriale – , proseguirà con impegno continuo e costante l’attività di prevenzione e di contrasto del fenomeno dell’immigrazione irregolare.