Frosinone, Piano di gestione: iniziato lo staging

L’azione di riqualificazione immobiliare, prevista nell’ambito del Piano di Gestione “Frosinone Alta”, è stata avviata domenica 10 dicembre. In tale data, è stato presentato, in via Minghetti, il primo locale che, a seguito del protocollo d’intesa firmato tra il Comune di Frosinone (mediante l’assessorato al centro storico), la Confcommercio Lazio sud (tramite Ascom – Confcommercio Frosinone) e la Banca Popolare del Cassinate, ha beneficiato degli interventi inclusi nel progetto di staging, una tecnica di marketing che consiste nella promozione dell’immagine delle unità immobiliari per favorirne la vendita o l’affitto nel tempo più breve e al miglior prezzo. Dieci in tutto gli immobili commerciali (uno in piazza IV novembre, uno in largo Aonio Paleario, uno in via Garibaldi, tre in via Minghetti, uno in corso della Repubblica, uno in via Colle Campagiorni, due in via
Angeloni) che hanno partecipato all’avviso pubblico del Comune.
“Con il Piano di Gestione – ha dichiarato l’assessore Rossella Testa – l’amministrazione Ottaviani, coinvolgendo cittadini, operatori commerciali e associazioni, ha voluto mettere a punto un progetto, mai realizzato prima, per valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale, per promuovere il territorio e rilanciare il tessuto economico. Lo staging costituisce un primo step che si aggiunge all’incentivo per favorire la locazione degli immobili commerciali: il Comune di Frosinone, con l’approvazione del bilancio 2017, ha infatti ridotto l’aliquota Imu dal 10,6 per mille all’8,6 per mille sui fabbricati già locati o che verranno locati, che insistono sull’area individuata dal Piano. L’obiettivo è proseguire in tale direzione, lavorando in sinergia con le associazioni e gli enti presenti sul territorio. Grazie anche alle agenzie Immobileuro e Vittorio Veneto.
A gennaio, intanto, sarà pubblicato un nuovo bando per lo staging”.