Giovane madre vittima di un parente stalker

Un’altra triste storia di stalking – stavolta arriva dal sorano – un’altra vittima di atti persecutori: lei una giovane madre, lui un parente.
Una condotta persecutoria che dura da tempo e che si interrompe soltanto quando la donna, stanca della situazione, va a vivere in un’altra località.
Sperando che l’ allontanamento avesse potuto migliorare la situazione e fatto desistere il ragazzo, tra l’altro già destinatario di alcune denunce per analoghe condotte stalkizzanti, da intenti molesti, la “perseguitata” decide di tornare, ma nulla è cambiato.
Gli atteggiamenti del molesto non si fermano nemmeno quando la vittima è in compagnia delle due figlie minorenni.
La situazione diventa critica a tal punto che la donna è costretta a richiedere l’intervento della Polizia.
Gli agenti del Commissariato di Sora – Squadra Anticrimine, con il supporto della Squadra Volante – intervengono prontamente e bloccano lo stalker: nei pressi di un istituto scolastico, aveva, posto in essere “gesti” di chiaro riferimento sessuale, tali da turbare per l’ennesima volta la madre e le due figlie, lì presenti.
Il giovane, un 24enne del sorano, è stato nuovamente deferito all’Autorità Giudiziaria.