I giovani di Forza Italia contro l’ennesima proroga del Sistri

Il Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti speciali (Sistri) dovrebbe servire a monitorare i cosidetti rifiuti pericolosi attraverso la tracciabilità degli stessi. Il sistema è ormai obsoleto, costituito da due apparecchiature elettroniche: una “black box” da montare nella cabina di ogni singolo mezzo adibiti al trasporto dei rifiuti per tracciarne i movimenti, e una chiavetta USB, per firmare digitalmente i documenti.

Ma puntualmente tutte le promesse fatte alle imprese per la semplificazione del meccanismo di tracciabilità, continuano a prolungarsi

Il controllo nella tracciabilità dei rifiuti serve, è necessaria, ma necessitano di nuove innovazioni a tal riguardo, perché i produttori e gli operatori devono essere messi prima nelle condizioni di poter rispettare le disposizioni che la disciplinano senza dover incorrere in sanzioni sproporzionate».

Dino Jr Di Cicco, Delegato F.I. Giovani al Ciclo dei rifiuti e Circular economy