Giuseppe Campoccio: dalla BPC all’oro degli INVICTUS GAME

Ancora una volta è tornato vincitore. Giuseppe Campoccio è medaglia d’oro agli Invictus Game che si sono tenuti a Toronto, in Canada, dal 23 al 30 settembre. Si tratta di un’importante manifestazione sportiva dedicata ai militari feriti in servizio, fortemente voluta dal Principe Harry d’Inghilterra, che, anche quest’anno, è stato presente alla manifestazione. Dopo la prima edizione, a Londra, nel 2014, e la seconda edizione nel 2016 in Florida, ora è stata la volta del Canada, per un evento al quale hanno partecipato 17 nazioni e 550 atleti, che si sono cimentati in 12 discipline sportive, dall’atletica all’hand bike, dal nuoto al tiro con l’arco.

Quest’anno, inoltre, per la prima volta, hanno partecipato ai giochi anche atleti provenienti da Iraq, Giordania, Afghanistan.

Dall’Italia sono partiti 15 atleti, ai quali il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato personalmente la bandiera tricolore.

Nella squadra azzurra anche Giuseppe Campoccio,che anche stavolta, così come già accaduto dopo Mondiali paralimpici di atletica, al suo ritorno in ufficio ha trovato la festosa accoglienza dei colleghi della Banca Popolare del Cassinate, che hanno voluto festeggiare il suo ritorno e le sue vittorie.

Campoccio ha raccontato la straordinaria accoglienza da parte della comunità italiana di Toronto, che rappresenta un’importante parte della città e ha parlato di un’esperienza straordinaria. L’incontro con altri atleti, tutti militari feriti in servizio, ha permesso la condivisione di emozioni, esperienze, ricordi. Sono tutte persone che, proprio attraverso lo sport, hanno saputo reinventare la loro vita, con entusiasmo, forza, tenacia, dignità.

A Toronto Campoccio ha sperimentato una città multietnica, accogliente, nella quale non ci sono barriere architettoniche e ha potuto personalmente salutare il Principe Harry, che nel 2014 aveva visitato Cassino e Montecassino. “Thank you for your service”, sono state le parole rivolte a Campoccio dal principe che ha inventato gli Invictus Game, una manifestazione alla quale tiene molto e alla quale dedica risorse ed energie.

L’italia è un esempio per molti altri paesi perché è l’unico paese al mondo che permette ai soldati feriti di rimanere in servizio nelle forze armate.

Il gruppo sportivo paralimpico ha conquistato 1 medaglia d’oro, 5 medaglie d’argento e 3 medaglie di bronzo. E’ stato proprio Campoccio a portare alla squadra azzurra la medaglia d’oro nel lancio del disco, a cui si aggiunge una medaglia d’argento nel lancio del peso. Vittorie che Campoccio ha dedicato a Gabriele Orlandi, il pilota morto nei giorni scorsi dopo che il suo aereo, un Eurofighter dell’Aeronautica Militare, è caduto in mare a Terracina, durante un’esibizione.

Al suo rientro, Campoccio ha trovato la sede della BPC piena di manifesti “Bentornato Campione”, insieme all’applauso e alle congratulazioni del Presidente Donato Formisano, del Vice Presidente Vincenzo Formisano, del Direttore Generale Nicola Toti, dei colleghi. Tutti hanno apprezzato la straordinaria prestazione sportiva di Campoccio, la sua tenacia, il suo impegno, il suo entusiasmo, con il quale ha superato ostacoli e difficoltà e ha tenuto alto i colori dell’Italia.