Imprese, Abbruzzese: “Le pmi soffrono ancora molto la crisi”

Mario Abbruzzese

“Le Pmi del Lazio soffrono ancora la crisi. Infatti, secondo alcuni dati infatti circa nel 50% dei casi ancora sono in sofferenza. In questi anni il governo regionale non ha saputo produrre politiche attive per quanto concerne il lavoro, ma soprattutto non è riuscito ad incentivare e valorizzare il grande fermento imprenditoriale di cui dispone il nostro territorio”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e Presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“L’apporto della Regione, infatti, nei settori dello sviluppo economico, della nascita di nuove imprese, della formazione e lavoro è stato tutalmente nullo. Ed i pochi atti prodotti non hanno avuto gli effetti sperati, come ad esempio i bonus assunzionali. Il Lazio è sestultimo posto e ultima tra le Regioni del centro Italia in tema di puntualità dei pagamenti commerciali delle aziende. Solo il 26,3% delle imprese del territorio gagano i fornitori alla scadenza pattuita. E’ palese, al contrario di quanto afferma nelle sue passerelle il presidente Zingaretti che le attività produttive della nostra regione sono in difficoltà anche a causa della burocrazia che ne rallenta la crescita.La burocrazia lumaca e le imposte, tra le più alte del Paese, costano quasi un anno di lavoro agli imprenditori. E’ inutile esultare perché il Lazio ha sempre in positivo il saldo relativo alla nascita di nuove imprese, che è comunque un dato, come detto prima, che conferma che l’attività imprenditoriale sul territorio è sempre in fermento, se poi più della meta delle start up chiude i battenti nei 5 anni successivi alla nascita perché i profitti, appunto, non decollano. Secondo i dati della CGIA di Mestre su questo fenomeno, in Italia la maglia nera spetta alla Calabria con un indice pari al 58,5% di chiusure dopo 5 anni di vita, ad una incollatura seguono il Lazio con il 58,1% e poi la Liguria che si attesta al 57,7%. Occorre dunque iniziare un confronto serrato con le realtà imprenditoriali per riuscire a trovare soluzioni immediate alle principali criticità che incontrano per crescere e svilupparsi”.