Inaugurato l’Eco Royal Museum a Coreno Ausonio

Si è tenuta questa mattina l’inaugurazione dell’Eco Royal Museum a Coreno Ausonio, il nuovo museo del marmo perlato Royal, il prezioso marmo che si estrae dalle cave del territorio ed è rinomato in tutto il mondo.
Alle benedizioni dell’Arcivescovo  di Gaeta Mons. Luigi Vari e del Parroco di Coreno Ausonio Don Andrea Zdanuk, si sono aggiunti i saluti del Sindaco Domenico Corte, del Prefetto di Frosinone Ignazio Portelli e del Presidente della Cooperativa Cavatori Coreno Graziella Mattei.
Il museo contiene oltre 70 esemplari di modelli realizzati con il pregiato marmo, dall’artista Angelo Di Vito di Castelforte, venuto a mancare nel 2005, ma che ha dato  il cuore realizzando in circa 20 anni più di 100 opere in Perlato Royal Coreno, in particolare modellini di automobili e navi.
Tra gli ospiti intervenuti, Stefano Carletti, il sub che per la prima volta toccò la nave “Andrea Doria”, uno dei principali esemplari in mostra nel museo.
Alcune opere sono lunghe anche più di 3metri tra cui, oltre la “Andrea Doria”, due “Bismarck” e la “Nave della Pace” che è una sua opera originale.
Il sogno di Angelo Di Vito, quello di un vero e proprio museo del marmo, è dunque diventato realtà, grazie anche all’impegno dei discendenti dell’artista, Maria Rosa e Dario Di Vito, rispettivamente figlia e nipote dell’autore, e del Comune di Coreno Ausonio che, tramite il delegato al turismo Gianfranco Onairda, si è occupato personalmente del restauro delle opere.
Le sale adibite al museo sono invece state progettate dall’architetto Davide Di Cola.
I giorni e gli orari di apertura del museo saranno a breve visibili sul sito web del Comune di Coreno Ausonio.