Incendi boschivi, la XV comunità montana chiede alla Regione Lazio lo stato di calamità

La XV Comunità Montana ‘Valle del Liri’ ha chiesto alla Regione Lazio di procedere a porre in essere tutte le attività necessarie per dichiarare lo Stato di Calamità naturale, a seguito dei cospicui incendi che hanno devastato il territorio durante la stagione estiva, provocando notevole nocumento al patrimonio boschivo e paesaggistico.

“L’intensità dei roghi, oltre che ai boschi, con conseguenti problematiche ambientali e consistente aumento del rischio idrogeologico, ha nuociuto pesantemente alle attività produttive e alle colture, in particolar modo agli uliveti, i cui effetti si stanno manifestando solo ora, causando danni ingentissimi agli olivicoltori. Pertanto in qualità di Presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri– dichiara l’ing. Gianluca Quadrini – ho scritto al Presidente della Regione on. Nicola Zingaretti, all’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca on. Carlo Hausmann e all’Assessore all’Ambiente on. Mauro Buschini affinchè si adoperino per la dichiarazione dello stato di calamità utile a fornire un valido sostegno a quanti hanno subìto danni che minano il frutto del lavoro di una vita”.