La comunità diocesana gioisce per l’ordinazione sacerdotale di don Marcello Di Camillo

Nella splendida cornice della chiesa di San Nicola in San Pietro Infine, domenica 8 aprile 2018, nella giornata della Divina Misericordia, Don Marcello Di Camillo è stato ordinato Sacerdote da Sua Eccellenza il Vescovo Diocesano Mons. Gerardo Antonazzo.

Massiccia e partecipata la solenne funzione liturgica ha avuto particolari momenti di commozione. Il corteo dei ministranti e dei celebranti è partito dall’ex asilo Maria SS.ma dell’Acqua, per giungere nella chiesa di San Nicola, dove è stato accolto dal coro San Giovanni Battista di Cassino mentre intonava il canto Lauda, Sion Salvatorum.

Dopo l’introito e la liturgia della parola, è seguita la presentazione ed elezione del presbitero che davanti al Vescovo, ha risposto alle domande di rito sulle promesse di impegno, di cooperazione, di servizio al popolo di Dio, con la predicazione del Vangelo e la celebrazione dei misteri di Cristo.

L’ordinando inginocchiato ha posto le proprie mani congiunte in quelle del Vescovo, promettendogli rispetto e obbedienza. C’è poi stato il momento emozionante in cui il presbitero si è prostrato a terra mentre si cantavano le litanie dei Santi. Dopodiché il Vescovo ha imposto le mani sul suo capo, tale gesto è stato ripetuto da tutti i sacerdoti presenti. A seguire la preghiera di Ordinazione, la vestizione degli abiti sacerdotali, aiutato da Mons. Lucio Marandola, parroco di San Pietro Infine e dal cerimoniere D. William Di Cicco.

C’è stata poi l’unzione delle mani di don Marcello con il crisma, l’abbraccio e il bacio di pace del Vescovo. Successivamente lo scambio con tutti i presbiteri presenti. È seguito il rito di comunione espletato anche da don Marcello e la benedizione finale del Vescovo sul presbitero. Ha preso poi la parola il neo sacerdote ringraziando tutti i presenti, le realtà parrocchiali della diocesi, le autorità civili e religiose, i gruppi e le associazioni intervenute.

Dopo il canto finale Ecce Sacerdos Magnus, l’assemblea è stata invitata in piazza Risorgimento per condividere un momento di convivialità. L’appuntamento per la comunità parrocchiale è per domenica 15 aprile, giorno in cui don Marcello dirà la prima Messa, sempre nella chiesa di San Nicola, luogo a lui caro, dove è cresciuto e dove ha trovato la vocazione, sostenuto dal parroco e illuminato dalla Protettrice Maria SS.ma dell’Acqua.

Antonietta Perrone