La questione degli interinali Fca in consiglio comunale a Cassino

Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità dei presenti un odg che impegna il sindaco, Carlo Maria D’Alessandro, a mettere in campo azioni per tutelare i livelli occupazionali del sito produttivo FCA Cassino Plant e a richiedere un incontro tra i vertici aziendali e il governo per capire le reali strategie per lo sviluppo dello stabilimento cassinate.

“Si tratta di un’azione necessaria ed urgente dopo il licenziamento dei 532 giovani interinali lo scorso 31 ottobre. – ha dichiarato il sindaco D’Alessandro – Lo abbiamo fatto senza i consiglieri di minoranza, perché loro erano impegnati nel tentativo di far mancare il numero legale per impedire al Consiglio di confrontarsi sulle emergenze socio-economico del nostro territorio.

Trovo che sia di pessimo gusto, da parte della minoranza, cercare di sabotare il confronto dell’aula consiliare sfruttando per mero tornaconto politico l’assenza per malattia (anche grave) dei consiglieri di maggioranza. Sono certo che la città saprà giudicare l’operato di questi amministratori”.

“L’assenza dall’aula consiliare da parte dei consiglieri di minoranza non è mai un bel segnale di democrazia. – ha commentato il presidente del Consiglio Comunale, – Quella di oggi, con la grave urgenza occupazionale che la città sta vivendo, è – da parte loro – ancora di più un gesto di profonda irresponsabilità amministrativa e politica verso i nostri concittadini”.