La Tiber Roma supera in volata la BPC Virtus Cassino nella finale terso / quarto posto del trofeo “Flavio Tortosa”

Termina settembre, termina l’estate e termina pure il precampionato 2017 -18 della BPC Virtus Cassino. Termina con una sconfitta di misura per mano della Tiber Roma , prossima avversaria anche nel girone D del campionato Nazionale di Serie D, in occasione della finalina, quella per l’assegnazione del terzo e quarto posto del Trofeo “Flavio Tortosa”, organizzato dall’Eurobasket Roma e che si è disputato presso il PalAvenali di Via dell’Arcadia a Roma nei giorni 23 e 24 settembre 2017.

edf

Una sconfitta di misura dicevamo che è maturata al termine di una gara non giocata bene dagli uomini di Vettese che hanno patito in modo incredibile il terzo quarto giocato all’arma bianca dagli uomini di coach Polidori. Questi ultimi hanno sfoderato una prestazione monstre fatta di voglia ed intensità, realizzando ben 26 punti dal ventesimo al trentesimo minuto di questa gara. A nulla sono valse le prestazioni degli under cassinati che stavolta sono stati davvero bravi, De Ninno in testa, a mantenere in linea di galleggiamento i rossoblù cassinati.

La finale per il terzo posto del Trofeo “Flavio Tortosa” tra Tiber e Cassino dunque va ai romani di coach Polidori. Ed è la prima sconfitta in questo precampionato per i benedettini contro avversari di pari categoria. Infatti sin qui nelle altre partite disputate i lupi rossoblù avevano perso solo contro avversari di serie A2 , Scafati , Rieti ed Eurobasket Roma. Le “V” rossoblù avevano invece sconfitto in successione Stella Azzurra Roma, Scauri e LUISS Roma. Insomma un precampionato caratterizzato da luci ed ombre, come è giusto che sia in questa fase di inizio stagione 2017-18. Un inizio stagione che però lascia l’amaro in bocca per l’infortunio del lungo cassinate Simone Bagnoli che dovrà costringere, per forza di cose, coach Vettese a rivedere molti piani tattici ed il lavoro di certo non è semplice.

Tornando invece alla sfida contro i romani della Tiber, questa era iniziata su ritmi decisamente elevati con gli arancio blu romani protagonisti di diversi canestri in contropiede. Però a metà del quarto i ragazzi di coach Vettese guidati dal duo Sergio / De Ninno provano a prendere in mano le redini dell’incontro. I capitolini invece almeno per il momento non riescono a tenere testa agli avversari anche se limitano i danni  con i canestri del solito ex di serata , Bertoldo (prestazione importante la sua , 25 punti a referto al termine dell’incontro, ndr) . Al suono della prima sirena però la BPC Virtus Cassino conduce 21 a 15.

edf

Nella seconda parte del match sono tanti gli errori in avvio così come tanti iniziano ad essere i tecnici fischiati dagli arbitri per proteste. Dapprima alla panchina dei romani poi a Di Poce e francamente non se ne è compreso il motivo.

Tornando al campo è decisamente ottimo l’impatto di Napolitano per la Tiber: il numero 32 è un fattore in attacco e in difesa dove recupera alcuni palloni preziosi come quello che diventa l’assist per il contropiede di Bertoldo che vale la parità a quota 24. La sfida è in assoluto equilibrio. Tra le fila dei cassinati si erge un gladiatore Biagio Sergio (23 punti e ben 19 rimbalzi, ndr) il quale si erge a protagonista in positivo grazie ai suoi canestri che permettono a Cassino di tornare avanti. Nel finale del secondo quarto Sergio torna a segnare dalla lunetta ma è Cena a chiudere i conti con una tripla dall’angolo sulla sirena di metà partita che vale il 31 a 39.

cof

Al rientro in campo dall’intervallo lungo è la squadra tiberina a partire meglio. I ragazzi di coach Polidori appaiono decisamente concentrati ed arrabbiati agonisticamente, decisi a far propria la posta in palio . Infatti si portano avanti grazie ad un parziale di 9 a 0 messo a segno dal duo Ridolfi-Napolitano.

Cena e Sergio, sempre loro, provano a  replicare. Il match è decisamente maschio. Il duo arbitrale lascia molto a desiderare e in tal modo la partita in questa fase diviene molto intensa, di bel basket giocato se ne vede decisamente poco. Da segnalare un fallo antisportivo fischiato a Carrizo ai danni di Algeri che permette alla Tiber di prendere il largo grazie anche alla tripla di Napolitano e ad un bel canestro di Bertoldo. Banach su assist di Di Poce prova a replicare ma rimane vittima di un infortunio che lo costringe ad abbandonare il parquet di gioco. Dall’altra parte però sono ancora Napolitano e Padovani dalla lunetta a fissare ed incrementare il punteggio sul 57 a 49 al suono della penultima sirena in favore dei romani.

In apertura di quarto periodo Ridolfi con un bel canestro porta i suoi addirittura sul +10. Cassino si affida al time out di Vettese. Sergio e Carrizo organizzano la rimonta ma la TIber è brava a tenere sempre a distanza gli avversari nella prima fase dell’ultimo quarto. I ragazzi di coach Vettese però non demordono affatto e grazie ad un super parziale di 11 a 2 impattano con una bella tripla di Carrizo sul 68 pari a 50 secondi dalla sirena finale. Ricciardi subisce fallo e va in lunetta. La guardia romana però sbaglia il primo realizzando solo il secondo dei tiri liberi a propria disposizione, il punteggio si fissa sul 69-68. Cassino non trova la via del canestro ma a 17 secondi dalla fine ha una preziosa rimessa dal fondo in fase offensiva che però si tramuta in palla persa a causa di un fischio, contestatissimo dalla panchina, per infrazione di 5 secondi degli arbitri.

cof

Il possesso torna dunque alla Tiber, Ricciardi subisce fallo a cinques secondi dal termine e viene mandato in lunetta dal duo arbitrale. Ancora una volta il romano sbaglia un libero e realizza il secondo per il 70 a 68. Cassino avrebbe la palla del pareggio e addirittura della vittoria ma i pochi secondi rimasti vengono gestiti male da Cena per la truppa di coach Vettese. L’argentino perde palla e così la Tiber si aggiudica il match. I ragazzi di Polidori chiudono al terzo posto nel Trofeo Flavio Tortosa.

In precedenza si era disputata la partita tra Eurobasket Roma e Scafati. I romani padroni di casa si erano dovuti arrendere ai campani con il punteggio di 62 a 57.

Scafati dunque al primo posto nel Trofeo Flavio Tortosa.

La BPC Virtus Cassino sarà impegnata domenica prossima, 1 ottobre , palla a due alle ore 18.00, nel primo match ufficiale. Parte infatti il campionato Nazionale di Serie B 2017-18. Nel girone D i cassinati saranno impegnati sul parquet del Valmontone. Un impegno al momento davvero complesso .

“Dobbiamo lavorare molto e di certo non saremo al 100%” ha commentato il DS dei cassinati , Leonardo Manzari “affronteremo una formazione che ha un roster molto competitivo e soprattutto esperto. Non so se saremo in grado di poterli contrastare a dovere, ma adesso ripeto dobbiamo concentrarci e lavorare sodo.”

Tiber Roma – BPC Virtus Cassino : 70 – 68

Parziali : 15-21 ; 16- 18 ; 26 – 10 ; 13 – 19

Tiber Roma : Dalsasso 6, Bertoldo 25, Ridolfi 12, Algeri 2, Moretti 4, Ricciardi 6, Belloni  , Valentini 2, Galli , Perna , Napolitano 12, Padovani 1. All.: Polidori M. Ass. Allenatore: Innocenti C.

BPC Virtus Cassino : Banach 2, De Monaco 2, Di Poce 2, Panzini 2, Petrucci 7, Del Testa , De Ninno 6, Guglielmo ne, Montagner ne, Cena 11, Carrizo 13, Sergio 23. All. Vettese L. , Ass. Allenatore Incelli S.

Arbitri: Di Gennaro e Silvestri