I lavoratori dell’Ideal Standard di Roccasecca salvi, i commenti e le reazioni

I 320 dipendenti dell’Ideal Standard non perderanno il posto di lavoro, ma la storia della produzione di ceramica di alta qualità sta per arrivare al capolinea. La fabbrica sarà destinata ad altro con il subentro della Saxa Gres Tone specializzata nell’economia circolare, ovvero riutilizzare anche gli scarti destinati a discarica per la produzione di piastrelle di gres porcellanato e di sanpietrini impiegando un impasto ceramico contenente scarti. Dopo la sottoscrizione dell’accordo al Mise è stato lo stesso ministro Calenda con un tweet a dare l’annuncio del salvataggio dei dipendenti che altrimenti avrebbero rischiato di restare a casa e del territorio tutto che avrebbe visto ancora una attività produttiva spegnersi.

Giuseppe Sacco

Il sindaco di Roccasecca, Giuseppe Sacco, ha commentato: “La città di Roccasecca ha accolto con entusiasmo l’annuncio del ministro Calenda che ha sancito l’accordo tra la Saxa Gres e l’Ideal standard. Ovviamente ringrazio il ministro che fin da subito si è attivato e la Regione Lazio, i sindacati e i lavoratori che con estrema dignità hanno affrontato la situazione garantendo la produzione fino all’ultimo minuto in uno stabilimento che stava per chiudere e naturalmente ringrazio il nuovo investitore che ha creduto nel nostro territorio. Da oggi la città di Roccasecca può guardare al futuro con una rinnovata fiducia”.

Enzo Valente

In questa partita hanno avuto un ruolo fondamentale proprio i sindacati. Come Enzo Valente dell’Ugl che si è speso notte e giorno per garantire una soluzione insieme ai rappresentanti delle altre sigle. “Una notizia fondamentale – ha commentato il segretario generale della Uitec Uil Alessandro Mauro Piscitelli – per il territorio. C’è stata un’alchimia perfetta tra tutti gli enti che hanno lavorato per negoziare il passaggio di proprietà e garantire la reindustrializzazione e il risultato ottenuto è forse unico in Italia. Abbiamo ora un modello di produzione più moderno che guarda all’ambiente. L’accordo prevede l’assorbimento dell’intero organico dipendente dell’Ideal Standard, 274 lavoratori, ma la Saxa Gres ha preso anche il solenne impegno di riassumere anche i 17 dipendenti che hanno visto il proprio contratto scadere. In questo senso molto dipenderà dal nuovo prodotto che verrà realizzato, un prodotto ceramizzato (il sampietrino) che sostituisce il porfido, già ampiamente apprezzato nei paesi del Nord Europa dove c’è molta più attenzione alla green economy. Va un sentito ringraziamento al lavoro di negoziazione del Ministro Calenda e di Zingaretti e a tutti coloro che hanno contribuito all’accordo. Un ringraziamento – conclude Piscitelli – anche ai lavoratori e alle loro famiglie”.

Positivo il commento del presidente della Provincia Antonio Pompeo che ha aggiunto: “Il pensiero ora va a tutti i lavoratori di Roccasecca e alle loro famiglie che possono guardare con più ottimismo al futuro, perché non si disperderà il patrimonio di professionalità e di capacità che hanno sempre dimostrato in questi anni. La nostra provincia ha tutte le carte in regola per essere un territorio dove si può fare impresa. Da una situazione di disagio e da una vertenza gestita bene, si apre una nuova opportunità”.
L’assessore regionale Mauro Buschini ha aggiunto: “Salvi tutti i posti di lavoro, un grande impegno insieme al Presidente Zingaretti per il territorio. Ora il lavoro della Regione, insieme al Ministero, prosegue per tutti gli accordi di sviluppo. Un territorio che finalmente riesce a fornire risposte concrete ai suoi cittadini. Noi continueremo a mettercela tutta”.
Daniela Bianchi, consigliera regionale, ha detto: “Lo stabilimento sarà acquisito dalla Saxa Gres che con un’operazione da 30 mln assorbirà tutti gli attuali dipendenti del sito produttivo di ceramiche. Il contributo decisivo della Regione sarà di 4 milioni di euro su fondi POR. Ai selfie davanti la fabbrica e ai falsi impegni per racimolare qualche voto, come Regione abbiamo preferito lavorare ad un serio progetto di rilancio dello stabilimento che garantisse la continuità produttiva, vista la decisione della Ideal Standard di chiudere lo stabilimento. Sono stati mesi difficili e ringrazio i lavoratori e i sindacati che con pazienza hanno sostenuto la posizione della Regione, oltre a ringraziare il Ministro Calenda e il Presidente Zingaretti per il grande impegno messo in questa vicenda”.

Daniela Bianchi, Consigliera regionale del Lazio e candidata nella Lista civica “Zingaretti Presidente” commenta l’annuncio del Ministro Calenda legato al futuro dello stabilimento Ideal Starndard di Roccasecca “Trecento posti di lavoro più quelli dell’indotto salvi. Era l’impegno preso nei mesi scorsi con i lavoratori della Ideal Standard di Roccasecca e che oggi portiamo a casa grazie al lavoro della Regione Lazio guidata dal Presidente Zingaretti e del Ministro allo Sviluppo Calenda. Lo stabilimento sarà acquisito dalla Saxa Gres che con un’operazione da 30 mln assorbirà tutti gli attuali dipendenti del sito produttivo di ceramiche. Il contributo decisivo della Regione sarà di 4 mln di euro su fondi POR. Ai selfie davanti la fabbrica e ai falsi impegni per racimolare qualche voto, come Regione abbiamo preferito lavorare ad un serio progetto di rilancio dello stabilimento che garantisse la continuità produttiva, vista la decisione della Ideal Standard di chiudere lo stabilimento. Sono stati mesi difficili e ringrazio i lavoratori e i sindacati che con pazienza hanno sostenuto la posizione della Regione, oltre a ringraziare il Ministro Calenda e il Presidente Zingaretti per il grande impegno messo in questa vicenda. Il dato da sottolineare è la valorizzazione delle capacità dello stabilimento di Roccasecca. Lì si continueranno a realizzare prodotti legati all’edilizia come i sampietrini di nuova generazione da materiale di scarto, a dimostrazione che innovando la manifattura italiana può ancora essere leader al mondo”.

Niki Dragonetti ha commentato: ”Ha vinto la forza d’animo dei lavoratori. La professionalità di chi, nonostante le criticità e lo spettro della disoccupazione, non ha smesso di produrre. La salvezza dei trecento posti di lavoro della Ideal Standard di Roccasecca si deve alla determinazione degli operai che hanno presidiato giorno e notte non uno stabilimento ma i loro futuro e quello di tante altre persone del territorio. Regione e Mise non hanno fatto altro che i loro dovere: mediare tra una multinazionale che non voleva più investire su un territorio in crisi e trecento uomini disposti a tutto pur di non finire sul lastrico. Il resto è solo frutto di una qualifica professionale come poche. Bravi ragazzi. Siete un esempio per tutto il basso Lazio”.

Il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo ha aggiunto: “Una notizia che giunge dopo un lungo periodo di trattative, una battaglia intrapresa in prima persona dai lavoratori dai sindacati e da tutti i rappresentanti istituzionali del territorio è una battaglia vinta dal territorio per le famiglie e per quanti hanno lavorato duramente affinché questo gruppo sia rimasto per tutti questi anni sul territorio punto. Ora si Volta pagina sempre a fianco dei lavoratori”.

Il sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro: “La notizia dell’acquisizione dell’Ideal Standard di Roccasecca è un grande risultato. I tanti lavoratori che, insieme alle loro famiglie, hanno attraversato momenti difficili possono finalmente tirare un sospiro di sollievo”. Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.
“L’accordo raggiunto prevede infatti il riassorbimento, entro circa due anni, di tutti i lavoratori da parte della nuova società, la Saxa Gres, guidata dall’imprenditore Francesco Borgomeo. L’impianto che impiega circa 300 persone sarà rilevato in continuità aziendale, con tutti i lavoratori e con un nuovo piano di investimenti di 30 milioni di euro.

Le ripetute richieste d’intervento inviate al ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e le iniziative di sensibilizzazione messe in campo dalla politica del nostro territorio hanno contribuito alla positiva risoluzione della vertenza. Un’ottima notizia, dunque, sia per i lavoratori della fabbrica di Roccasecca, sia per lo sviluppo industriale dell’intero territorio del Lazio meridionale”.

Simone Costanzo

Simone Costanzo, candidato del Partito Democratico al Consiglio Regionale del Lazio ha dichiarato: “Un risultato importante per il nostro territorio e per le oltre 300 famiglie che potranno contare ancora sul proprio lavoro. È il frutto di una politica produttiva che ha visto la sinergia concreta di Ministero, Regione, comuni e sindacati . Resta a margine il rimpianto per un’esperienza decennale che aveva fatto della ideal standard un’eccellenza nel settore della ceramica, ma sono convinto che le competenze e le attitudini degli operai sapranno far fronte egregiamente a questa nuova sfida lavorativa. Un grazie quindi al ministro Calenda che si è battuto in prima linea riuscendo a raggiungere questo importante risultato e un grazie anche al governatore Zingaretti che ha da subito sposato la crisi della Ideal Standard ponendosi come anello da raccordo tra la società è il ministero. Un grande in bocca al lupo a tutti lavoratori!”.

“Firmato accordo Ideal Standard. Subentra un’altra società del territorio per la produzione di nuovi prodotti. Tutti i lavoratori salvi. Siamo stati e saremo vicini a questa nuova scommessa”.

Nicola Zingaretti

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha dichirato: “Firmato accordo Ideal Standard. Subentra un’altra società del territorio per la produzione di nuovi prodotti. Tutti i lavoratori salvi. Siamo stati e saremo vicini a questa nuova scommessa”.

Lo scrive in un tweet il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Massimiliano Smeriglio

Il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio ha dichiarato.”Con l’accordo siglato oggi su Ideal Standard arriva una soluzione concreta per i circa trecento lavoratori, oltre a quelli dell’indotto. Una vertenza risolta grazie al lavoro congiunto con il Ministero dello Sviluppo Economico, in cui la Regione Lazio ha fatto la propria parte, senza proclami, ma con l’impegno e i fatti. Una buona notizia per Roccasecca e tutta la provincia di Frosinone, dove nasce una importante esperienza produttiva.”

“Con l’acquisizione dello stabilimento Ideal standard di Roccasecca, da parte della Saxa Gres di Anagni, si scrive la parola fine su una vertenza che ha tenuto con il fiato sospeso, per due mesi, 330 lavoratori. Grazie all’impegno, al coraggio e all’agire riformista del centrosinistra, al governo del Paese e della Regione Lazio, i posti di lavoro sono salvi”. Questo il commento di Gianrico Ranaldi, candidato alla Camera nel collegio Lazio 2 Cassino-Sora. “La firma dell’accordo – continua Ranaldi – apre un nuovo processo di riconversione del sito industriale di Roccasecca, finalizzato alla realizzazione di prodotti innovativi per l’arredo urbano in gres porcellanato ceramico. Un’opportunità di rilancio per un progetto – sottolinea – che si articolerà anche in riferimento a processi di economia circolare. Una iniziativa imprenditoriale di interesse per il territorio che va sostenuta, al fine di garantire nuove condizioni di sviluppo” afferma infine Gianrico Ranaldi.

<img src="https://www.notiziapp.it/wp-content/uploads/2017/12/giuliana-sardelli-300×200.jpg" alt="" width="300" height="200" class="alignleft size-medium wp-image-11789" /"L'esito positivo della vertenza Ideal Standard è il frutto di una politica che si fonda sul senso di responsabilità", con queste parole il segretario del circolo del Pd di Pontecorvo, Giuliana Sardelli, ha commentato l'acquisizione della fabbrica di Roccasecca da parte della Saxa Gres. In questi mesi , abbiamo vissuto le stesse paure e le stesse preoccupazioni dei lavoratori, tanti di pontecorvo, veri guerrieri di questa battaglia. Un ringraziamento al ministro Calenda e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per la capacità di intercettare risorse e di farlo in fretta e bene. Con Nicola Zingaretti finalmente il Lazio ha riguadagnato rispettabilità e autorevolezza in ogni ambito. Un sincero augurio ai lavoratori dell'Ideal Standard di continuare sulla strada della qualità".

“Ha vinto Roccasecca, hanno vinto i lavoratori che non hanno mai mollato, anche quando la situazione sembrava essere disperata.
Hanno vinto le Istituzioni, che hanno operato con serietà e capacità.
Ha vinto, soprattutto, la buona politica. Non quella che soffia sul fuoco delle paure dei cittadini, ma la politica che affronta i problemi e li risolve. Un modello ben rappresentato dal ministro Calenda, dal Presidente Nicola Zingaretti che hanno impostato la trattativa con la proprietà dell’Ideal Standard mettendo al primo posto gli operai, perché avere o meno a cuore certi valori e agire in base ad una determinata sensibilità fa la differenza.
Ancora una volta il Partito Democratico si dimostra l’unica forza politica seria e responsabile di questo paese”.

E’ quanto dichiara il segretario del partito Democratico di Roccasecca Ileana Munno