Lotta alle nuove povertà, Spi Cgil fa la sua parte. Iniziativa lunedì 4 dicembre

“Sconfiggere la povertà: analisi, valutazioni, proposte”, questi i temi che verranno affrontati nell’iniziativa organizzata dallo Spi Cgil di Frosinone e Latina presso la Provincia di Frosinone il prossimo 4 dicembre alle 9.30. Ad introdurre i lavori sarà Beatrice Moretti, Segretario Generale dello Spi Cgil Frosinone Latina, cui seguiranno gli inteventi di Monsignor Cesare Chialastri, Delegato della Caritas Lazio, di Carla Collicelli, Ricercatore Senior CNR ASVIS e le conclusioni di Ernesto Rocchi, Segretario Generale Spi Cgil Roma e Lazio. Moderatore sarà Anselmo Briganti – Segretario Generale CGIL Frosinone Latina. “Discutere di povertà ed esclusione sociale nella nostra provincia, in un contesto storico complesso, caratterizzato da conflitti, movimenti migratori massicci, disagi sociali nuovi e crescenti – dichiara Beatrice Moretti – non vuole avere come fine certo l’analisi dei numeri: l’analisi dei dati è importante, ma non risolutiva dei problemi. Il nostro intento è semmai far crescere la coscienza collettiva su nuove e sedimentate povertà, che interessano i cassantiegrati, i pensionati, i giovani precari e comunque una fascia di popolazione sempre più vasta e sempre più in difficoltà, che non trova risposte a causa dell’inadeguatezza delle misure di welfare disponibili”. “ In una fase in cui in troppi pensano che la soluzione ai problemi sia costruire muri e fili spinati, questa iniziativa intende promuovere il dialogo e le sinergie tra soggetti diversi che sono però accomunati da impegni e obiettivi comuni e condivisi. Fondamentale è comprendere che sconfiggere la povertà è uno degli obiettivi fissati dall’Agenda ONU per il 2030, una data la cui prossimità richiede non solo l’impegno delle forse politiche e di governo, in termini di politiche e risorse adeguate, ma anche un salto culturale della società, in termini di attenzione e di rivendicazione. Sotto tale aspetto individuare i giovani come destinatari di un percorso di consapevolezza, può risultare a lungo termine determinate. Per questo lo SPI CGIL ha coinvolto nell’iniziativa del 4 dicembre le scuole ogni ordine e grado di Frosinone, avviando contestualmente iniziative sull’argomento di carattere culturale ed educativo in tutte le scuole provinciali”.