Massimiliano Mignanelli scende in campo per Civica Popolare

La passione per la politica, quella con la P maiuscola, l’ha sempre animato e la sua ‘scuola’ è l’Università di Cassino. Massimiliano Mignanelli non ha bisogno di troppe presentazioni, legato a doppio filo al proprio territorio di origine, è diventato un punto di riferimento per l’intera provincia in questi anni in consiglio provinciale. E adesso è arrivato il salto di qualità con la candidatura alla Camera dei deputati nel collegio Frosinone-Latina.

L’opportunità è arrivata Lista Civica Popolare Lorenzin. E Mignanelli nella ministra della Salute ha creduto fin dall’inizio sostenendola e garantendo sempre un canale privilegiato con il basso Lazio attraverso convegni e iniziative. Massimiliano Mignanelli non si è mai tirato indietro sui grandi temi. Quarantotto anni, sposato e con un figlio di 6 anni, ha una lunga carriera alle spalle affrontata con un profilo basso e la voglia di fare. Giovanissimo è stato eletto nel lontano 1993 rappresentante degli studenti nel Consiglio di Facoltà nell’Università degli Studi di Cassino. È stato rappresentante degli studenti al Senato Accademico, Consigliere Comunale e Presidente del Consiglio Comunale della città di Cassino e Consigliere Provinciale.

Oggi è candidato alla Camera dei Deputati del collegio Frosinone-Latina per le elezioni politiche del 2018 con la Lista Civica Popolare Lorenzin.

La candidatura con Civica Popolare è motivata dalle risposte di cui il Paese ha bisogno e che solo una cultura politica di saldi principi europeisti e rispettosa delle istituzioni può dare.

Una risposta seria e coerente della politica all’antipolitica che contrappone serietà e concretezza d’azione al populismo, all’estremismo e al qualunquismo che minano le fondamenta culturali della nostra civiltà.