Il movimento Liberazione Italia spiegato dal suo fondatore, il generale Pappalardo

Antonio Pappalardo

“Nasce dal popolo che non ne può più di tutto quello che sta accadendo”.

Ecco il movimento Liberazione Italia spiegato dal suo fondatore, il generale Pappalardo.

Un personaggio mediatico che con la sua particolare verve è riuscito a bucare lo schermo muovendosi con assoluta nonchalance sui social media.

Chi è il generale Pappalardo? Un servitore dello Stato, una vita trascorsa nell’arma dei carabinieri, una passione per la musica e una tendenza alla provocazione.

Sia chiaro, non si sente di certo un eversivo, anzi semmai accusa a destra e a manca di esserlo.

Certo soprattutto a manca, se così si può dire. Ne ha per tutti. Il Parlamento? “Abusivo”. Il movimento 5 stelle? “La stampella di questo governo”. I giovani: “Si accontentano della paghetta di mamma e papà”.

Un fiume in piena che in modo colorito, in puro stile generale Pappalardo, le canta a tutti.

Se c’è un aggettivo che proprio non gli si può attribuire è quello di buonista.

Vis polemica, un certo senso del palcoscenico e quel modo di presentarsi come uomo d’altri tempi ne hanno fatto un personaggio del web da migliaia di visualizzazioni e il suo programma fa breccia non solo in una certa destra sociale.

Ecco il mondo del Generale Pappalardo che sogna la rivoluzione per la legalità. Come? Lo spiega in questa intervista in cui lancia l’appuntamento per il 12 settembre a Roma e promette: “Faremo rispettare la sentenza della Corte costituzionale”.