Niente posta a Castelforte, l’addetto alla consegna getta plichi di corrispondenza in un dirupo

Il postino suona sempre due volte, era il titolo di un romanzo e di un altrettanto famosissimo film, ma non a Castelforte dove, per cause ancora in corso di accertamento, un addetto alla consegna della posta si sarebbe disfatto di plichi di corrispondenza gettandoli in un dirupo. La vicenda è stata ricostruita dai carabinieri della stazione di Castelforte che hanno denunciato in stato di libertà un trentenne di Pontecorvo per violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza commesse da persona addetta al servizio delle poste, dei telegrafi e dei telefoni. Il trentenne era addetto alla consegna di corrispondenza per conto di una società privata con sede a Cassino ma, invece, che consegnare i pacchi di lettere e missive ai destinatari si sarebbe disfatto della posta gettandola in un dirupo in via delle Terme. Tutta la corrispondenza è stata rinvenuta da carabinieri e sottoposta a sequestro.