“Ninfa, dignus amore locus”, da sabato ad Arpino la mostra d’arte di Patrizio Marafini

La torre di Ninfa in un'opera di Patrizio Marafini

A partire da sabato 5 agosto 2017 ad Arpino, le sale storiche di Palazzo Boncompagni ospiteranno la mostra “Ninfa, dignus amore locus”. L’autore della mostra d’arte è il pittore e incisore Patrizio Marafini che dedica al giardino di Ninfa, insignito nel 2015 del premio “Parco più bello d’Italia”, la realizzazione di questa mostra, curata dal Comune e dalla Pro Loco di Arpino.

Le opere esposte fino al 15 agosto 2017 sono ispirate al poemetto “Ninfa” che il
poeta svizzero Philippe Jaccottet – uno dei più importanti poeti francofoni,
più volte candidato al Nobel – dedicò alla città-giardino latinense dopo un soggiorno giovanile in Italia, ospite della mecenate duchessa di Sermoneta Marguerite Caetani.

Il pittore Patrizio Marafini e l’assessore Valentina Polsinelli durante l’allestimento della mostra

“Non è la prima volta che l’arte di Marafini trova ispirazione nella poetica – dichiara l’assessore Valentina Polsinelli, tra gli organizzatori della mostra – l’artista è autore di due pregevoli volumi: “Terre della Memoria” (ed. Cartedautore 2002) e “Pagine di vento” (ed. Cartedautore 2008), che raccolgono un significativo corpus di disegni e incisioni, prodotto di una sperimentazione iniziata negli anni Novanta quando il linguaggio dell’artista corese ha trovato una propria declinazione visiva nella grammatica poetica e nelle suggestioni evocate dai versi di importanti autori della letteratura del Novecento, tra questi Elio Filippo Accrocca, Libero de Libero, Giampaolo Rugarli, Plinio Perilli, Gabriella Sobrino, Alfonso Malinconico.”

A presentare la mostra, che sarà inaugurata sabato 5 agosto alle ore 18:00, il critico d’arte Giovanna Aragozzini e il poeta Leone D’ambrosio, amico di Jaccottet.

La locandina della mostra di pittura “Ninfa dignus amore locus”

Info ed orari di apertura:
Comune di Arpino: 0776.852135
Pro Loco di Arpino: 0776 848535
Apertura mostra: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 17:30 alle ore 21:30,  venerdì, sabato e domenica dalle ore 10:30 alle ore 12:30 – dalle ore 17:30 alle ore 21:30