Non si fermano all’alt e investono un carabiniere, nell’auto arnesi da scasso

A Roccasecca, lungo la S.R. Casilina, una pattuglia della Stazione di Arce ha intercettato un’autovettura Alfa Romeo 147, segnalata alla dipendente Centrale Operativa con all’interno 4 persone sospette che, alla vista dei militari si sono dati alla fuga facendo inizialmente perdere le loro tracce per poi essere nuovamente intercettati , in località Caprile, da un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile.

Nonostante il capo equipaggio avesse intimato l’alt all’auto che sopraggiungeva frontalmente, i malviventi, per assicurarsi la fuga, non hanno esitato a proseguire la marcia, investendolo e facendolo cadere a terra. Lo stesso, dopo essersi rialzato e risalito nell’auto di servizio, insieme al collega d’equipaggio inziava l’inseguimento dei fuggitivi che continuavano la loro fuga con l’auto lanciata ad alta velocità.

L’inseguimento si concludeva nei pressi del cimitero di Pontecorvo dove l’Alfa 147, proprio a causa della forte velocità, andava a collidere frontalmente con un muro di cinta e, nonostante l’impatto, i quattro sono riusciti a far le proprie tracce a piedi. Il militare investito è stato trasportato presso il locale nosocomio dove è stato refertato per le lesioni riportate, fortunatamente non gravi, riportando 10 giorni di prognosi.

Lo stesso, dopo essersi rialzato e risalito nell’auto di servizio, insieme al collega d’equipaggio inziava l’inseguimento dei fuggitivi che continuavano la loro fuga con l’auto lanciata ad alta velocità.

L’inseguimento si concludeva nei pressi del cimitero di Pontecorvo dove l’Alfa 147, proprio a causa della forte velocità, andava a collidere frontalmente con un muro di cinta e, nonostante l’impatto, i quattro sono riusciti a far le proprie tracce a piedi. Il militare investito è stato trasportato presso il locale nosocomio dove è stato refertato per le lesioni riportate, fortunatamente non gravi, riportando 10 giorni di prognosi.

Dalla perquisizione effettuata all’interno dell’autovettura, venivano rinvenuti vari arnesi atti allo scasso e due cappellini, il tutto sottoposto a sequestro. Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Pontecorvo per addivenire all’identificazione dei 4 fuggitivi